LA POSTA DEI LETTORI / Caro Sindaco ti scrivo così... mi sfogo un po'

LA POSTA DEI LETTORI / Caro Sindaco ti scrivo così... mi sfogo un po'
Buche nelle strade (foto di repertorio)

Venerdì 11 gennaio 2019 ennesima foratura di uno che gira perennemente in bicicletta, magari al buio, perché spesso le vie sono male illuminate, mal spazzate, mal curate comprese le ciclabili. Poi se giri sulle strade devi fare la gimcana per non essere stordito dalle buche, per evitare forature, per evitare di cadere. 

Spesso passo da via Guaccimani fino all'angolo del bar di Ramiro: è una via Guaccimani tutta crepe e buchi, come ci fosse una scossa tellurica dietro l'altra, devi stare attento a non perdere l'equilibrio e ad evitare altri ciclisti che vengono contromano.

Insomma caro Sindaco io ti ho eletto volentieri, perché ti ho anche votato, ma queste strade sono pessime: e dire che da qualche parte si incitano anche i cittadini ad andare a lavorare in bicicletta!

Ma poi se ci si va in quelle condizioni lì è un disastro e spesso si fora, si rompono copertoni, le strade sono dissestate e le ciclabili - quelle che ci sono - non sono curate, non sono spazzate, non si tolgono i pezzi di vetro.

Lei ha detto che dovete rivedere la questione della mobilità e del trasporto pubblico in città, bene aspettiamo. Ho una madre di 84 anni che di domenica vorrebbe andare dal signor Perini ad Amare Ravenna e nonostante abbia pagato un abbonamento non può andare perché l'autobus alla domenica non c'è e anche questo dovrebbe fare parte di una politica del welfare.

Io mia madre la porto a fare la spesa, dal dottore, in farmacia e tanti altri posti. Prendo la mia macchina, tocca a me, è giusto. Magari però la domenica vorrei un po' a riposarmi e mia madre infatti è anche disponibile ad andarci con l'autobus, ma non c'è. Perciò se vuole andare deve prendere un taxi che è comunque costoso - a quando un taxi sociale e condiviso?. Il servizio che si dà ai cittadini, soprattutto a quelli più deboli, non mi sembra all'altezza di una città civile e solidale.

Caro Sindaco, io avrei voglia di votare anche un'altra volta per lei. Però questo groppo in gola comincia a essere pieno, troppo. Si vogliono fare investimenti di milioni di euro e non si cura la propria città nei particolari che sono sicurezza, pulizia ed attenzione. Si vogliono soddisfare esigenze di gruppi di condizionamento come fossero delle lobby e invece la lobby di riferimento dovrebbe essere l’intera comunità: mi verrebbe da dire siamo uomini o caporali?

Ora mi fermo e faccio un grande urlo, chissà che non arrivi anche a Palazzo Merlato, così senza pretese. Ci mancherebbe, sono solo un modesto e piccolo cittadino. La saluto. Buona giornata e buon anno a tutti i ravennati.

Ivano Mazzani

12/01/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Pensavo fossero le foto della via Viazza o della via Rustica, arterie dimenticate da anni. Basta con le foto del taglio ai fiocchetti fatevi un qualche giretto in macchina nel forese dove i voti che avete ottenuto sono uguali agli altri
12/01/2019 - Fabio
Ivano una bellissima lettera. Solo un consiglio, vota chi vuoi ma mai più per questi. Nessuno mai ha fatto tanto male all' Italia ed a Ravenna. Un abbraccio forte alla tua Mater.
12/01/2019 - Cappuccetto Rosso
Caro Ivano hai il mio più sincero appoggio
12/01/2019 - Massimiliano
Standing ovation per Ivano!!! Però forse è il momento di dare fiducia ad altri nelle prossime elezioni, almeno per una volta sarebbe giusto dare la possibilità di governare anche ad altri che non fanno parte della cricca...chissà che qualcosa non cambi!
12/01/2019 - A.A.
Questa è una delle peggiori amministrazioni pubbliche che abbia mai avuto la nostra città nell'ultimo decennio,addirittura peggiore della precedente.Il che è tutto dire....! Cieca,sorda,presuntuosa,insensibile alle richieste ed alle necessità dei cittadini. Chissà che un giorno il popolo ravennate, anche se refrattario ai cambiamenti, non si svegli finalmente dal torpore della abitudinarietà e decida di cambiare sradicando "questo sistema ormai incancrenito" che non ha fatto altro che affliggere, bloccando e retrocedendo, Ravenna all'ultimo posto rispetto alle altre città romagnole,perdendo posizioni anche a livello nazionale.
12/01/2019 - silo
Ivano, hai ragione su tutto. Un consiglio: prossima volta vota chi ti pare, va bene perfino Liberi e Uguali, ma ancora questi, ti prego no....
12/01/2019 - Giovi
Vota gli altri e le buche spariranno, facile, no?
12/01/2019 - Alessandro
Comunque da via Guaccimanni al Bar Ramiro Lei è in senso vietato. Sorrida !
12/01/2019 - Ruvido
Siamo d'accordo con te Ivano, speriamo che il Comune faccia il suo dovere SUBITO!!!.
12/01/2019 - maria
Egregio Ivano, lei è troppo gentile e certa gente abusa della gentilezza scambiandola per "rammollimento". Sia più cattivo, è antipatico dirlo ma aiuta.
12/01/2019 - D.
Bèh, se fosse stata Roma era facile il bersaglio, ma qui non siamo a Roma, quindi caro sindaco e assessore alle infrastrutture, datevi da fare.
12/01/2019 - Tristano Onofri
Caspita, credevo fosse Roma!!:-)
12/01/2019 - remolo
.....il problema non sono le città......ma di chi le amministra. Nel caso di Ravenna.....non ci sono parole.
12/01/2019 - Rx
giusto e fin troppo pacato commento....auguri alla mamma!!
12/01/2019 - claudio
Ma forse è lei che gira in senso contrario se percorre via Guaccimanni verso il bar di Ramiro! ????????????
12/01/2019 - Cinzia
Bravo Ivano, anzi bravissimo, la tua gentilezza e il tuo senso dell'ironia sono molto più efficaci della solita cattiveria verbale, anzi rendono impossibile contestarti se non con le stesse maniere e, ancora di più, mettendo a posto le cose che non vanno e facendo quello che serve.
12/01/2019 - Nemo
La campagna del ravennate è stata riempita di autovelox x tutelare la sicurezza dei cittadini (ahahah) quando per le strade oltre alle buche profonde, ci sono anche ai lati i getti dei alberi potati la scorsa primavera che invadono la sede stradale costringendo le persone (sia a piedi che con qualsiasi mezzo) a corcolare ad almeno mezzo metro dal bordo per evitare di venire colpiti da questi rami.
12/01/2019 - Nicoletta
Vorrei capire come funzionano le gare di appalto sicuramente al ribasso selezionando ditte a mio parere poco competenti . Hanno rappezzato via dismano vedi zona semaforo con via classicana e zona osteria nelle vicinanze del distributore secondo me sono stati soldi spesi male valutando il lavoro eseguito Gabri.
12/01/2019 - Gabri
Le buche sono il minore dei problemi che andremo ad affrontare nel 2019. Ad ogni Legge Finanziaria vengono limati i cosiddetti "trasferimenti" agli Enti Locali; ora, questi nuovi Geni, per non perdere del tutto la faccia, debbono anche inventarsi nuove entrate per finanziare almeno in parte le strampalate promesse elettorali dell'anno scorso.....e da dove le trovano? Riduzione dei finanziamenti per lo sviluppo, tagli a cultura e ricerca, azzeramento di fatto del comparto delle costruzioni.... Vedremo cosa ci aspetta per sanità e scuola....Intanto sono state ritoccate (ovviamente verso l'alto) le tariffe energetiche ed è stato deliberato l'OK per l'aumento delle addizionali comunali e regionali su IRPEF e non solo....scaricando così a valle la responsabilità di toccare le tasche della gente.....Continuiamo pure a sostenere questi scriteriati e pericolosi incompetenti!
12/01/2019 - Maurizio Ricci
Condivido ogni parola. Con quello che costerà il palazzetto dello sport si potrebbero asfaltare le stade e i marciapiedi di Ravenna per i prossimi 20 anni. Aggiungo solo che non solo le strade ma anche i marciapiedi sono trappole insidiose per i pedoni. Percorro frequentemente via Mario Montanari anche se non ci abito. Esulto quando arrivo in via Cassino senza aver rischiato di cadere almeno una volta. Basta fiocchi, nastri e forbici! Il sindaco faccia il suo lavoro che è quello di risolvere i problemi della città, non partecipare a rinfreschi e banchetti.
13/01/2019 - Andrea
E' vero: molte strade hanno il manto usurato e son piene di buche. Penso che dipenda dal bilancio non da una specifica volontà dell'amministrazione di danneggiare i ciclisti. Sembra però che con le nuove regole di bilancio le amministrazioni potranno imporre nuove tasse con cui completare le manutenzioni. Io comunque ho tratto giovamento applicando alla bici una di quelle lampadine a led che illuminano a giorno il percorso. Sopratutto gli anziani , con una buona alimentazione e rispettando i sensi di marcia possono evitare sorprese...
13/01/2019 - lo studente
Mi fa sorridere leggere le risposte "vota per gli altri".quegli "altri che sono poi quelli al governo ora (poveri noi!!!) e in quell'esempio a dir poco imbarazzante di Roma. La verità è che questo Sindaco la prossima volta nn lo dovrai votare perché nn si ricandiderà pertanto sta probabilmente facendo ciò che fa comodo alla sua carriera.evidentemente le strade, i bus e la razionalizzazione delle infrastrutture (ha appena chiuso una coop e c'è il progetto di un'altra poco più in là vicino ad altra coop e molto più grande....!!!).stanno chiudendo tutti i negozi.avere il potere di decidere sulla città è una grande responsabilità.ma mi chiedo: Sidaco, lei ha davvero questo potere??troppe lobby a Ravenna da soddisfare.io credo che la risposta sia NO. Buon Lavoro
13/01/2019 - E
Maurizio Ricci, a quanto pare il suo commento non é altro che una critica all'attale governo. Le ricordo che la maggior parte dei rappresentanti di questo governo provengono da quell'area politica a cui lei sta sicuramente a cuore. Però l'attuale governo, ha un compito assai piú gravoso dovendosi accollare e cercare di porre rimedio a tutte le malefatte di una politica irresponsabile degli ultimi governi.
13/01/2019 - Ravèna
Certo si vede come sono competenti quelli che sono al governo ora! Un esempio? La regione emilia romagna taglia l'irap dal 33% al 50% e per le nuove aziende l'imposta viene azzerata per 3 anni, chi vota contro ? La lega! 12 milioni per le attività economiche della montagna, chi vota contro? La lega ! L'Emilia Romagna elimina il super tiket in sanità, chi vota contro? I 5 stelle e la lega! Quello che vedo ora, in Italia, sono 1 miliardo e 700.000 euro in più da pagare per interessi e solo per le loro improvvide aperture di bocche, vedo un "paciugo" a quota 100 e reddito di nullafacenza, vedo condoni fiscali ed edilizi, vedo sversamento di fanghi in terreni agricoli, vedo un calo industriale e una recessione alle porte, vedo INCOMPETENZA e la tensione della paura che ogni giorno spandono ai 4 venti salvo non volere sedersi ai tavoli europei per l'immigrazione! Perchè, dopo, cosa ti resta per fare presa sulle paure della gente se il problema lo risolvi con l'Europa? Auguri!
13/01/2019 - Viola
La consolazione che ho, è quella di non avere votato per questa giunta.Non avrei mai pensato che questa amministrazione comunale, fosse così scarsa come quella guidata da Matteucci.
13/01/2019 - Ivo
Ivo, in effetti per l'attuale amministrazione non era facile dimostrarsi più scarsa di quella precedente, ma loro hanno accettato la sfida e la stanno vincendo!
15/01/2019 - Tax19
A Ravenna - ed in particolare su queste pagine - vedo molti abituati a denigrare per partito preso qualunque aspetto della vita sociale e politica locale; vorrei far notare come in Romagna siamo dei privilegiati, rispetto alla maggior parte degli Italiani. Certo, lamentarsi del brodo grasso può anche riempirci le giornate, ma se allarghiamo un pochino l'orizzonte delle nostre campanilistiche vedute, la situazione è in continua - e negativa - evoluzione. Gli attuali 50/60enni sono stati gli ultimi a vivere sicuramente meglio dei loro genitori; io ho un figlio all'Università e vorrei essere governato da una classe politica capace, in grado di garantirgli un futuro. Nel attuali cialtroni non ho purtroppo nessuna fiducia
16/01/2019 - Maurizio Ricci
M Ricci lo ricordo anche a Lei: il malcontento e´il primo passo verso il progresso (O. Wilde) la rassegnazione e il guardare chi sta peggio quello verso l estinzione e il degrado, oltre che teoria dei falliti
17/01/2019 - artemio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.