Mama's Club. Un inizio di febbraio tra Moby Dick e musica afro-brasiliana

Continua, nel rispetto di un calendario molto fitto di appuntamenti, la programmazione del Mama's Club, divisa tra la serata culturale del venerdì e quella musicale del sabato. Il primo weekend di febbraio vedrà sul palco del circolo ravennate prima Roberto Mercadini con il suo monologo su Moby Dick e poi Ivete De Souza con la sua musica afro-brasiliana.

Venerdì 1 febbraio, ore 21.30: Moby Dick (sebbene molti abbiano tentato). Monologo di Roberto Mercadini da Melville.
MobyDick non racconta una storia. Non è un romanzo. Forse neppure un libro. È' un mostro che sta fra gli altri volumi scritti come il leviatano bianco sta in mezzo alle altre creature marine. Moby Dick non si può narrare, “sebbene molti abbiano tentato” (per citare Melville). Che può farne, allora, un narratore (e nel tempo d’una narrazione)? Può almeno far brillare alcuni frammenti incandescenti; far intuire, per sintesi, l’intera luce, l’intero calore del magma. Può dire: “sono come un palombaro che scende negli abissi. Trova Atlantide. Non può risalire portandosi Atlantide sulle spalle. Può riportare però qualche frammento (una moneta, un pezzetto d’anfora, un naso di statua). E poi dire: 'guardate, questa non è Atlantide; è la prova che, là sotto, c’è Atlantide: andate a farci un giro, se vi capita. Ingresso 10 euro. 

Sabato 2 febbraio, ore 21.30: “Afro in Jazz-Brasil" con Ivete De Souza. Afro in Jazz- Brasil è uno spettacolo frizzante e d’impatto che raccoglie gli anni di storia di questo paese partendo dal 1500 con l’arrivo dei Portoghese nello stato di Bahia tra schiavitù e batuque -africano, fino ad arrivare al Brasile attuale, novità assoluta in Europa. Una serata all’insegna dei ritmi afro-brasiliani con tutta la poliritmia, dinamiche e swing nei tempi del Jongo, Sirimbò, Lundù-Marajoara, Candomblè, Samba di Coco, Frevo, Maracatu, Chamamé e Milonga tutto rivisto e adattato in chiave moderna senza perdere di vista il concetto del Jazz.
Sul palco Ivete de Souza (voce); Amauri Donevati (basso); Maurizio Degasperi (piano); Marcinho Pereira (batteria). Ingresso: 12 euro.

01/02/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.