Giornata mondiale delle Zone Umide. Una visita guidata gratuita a Punte Alberete e Valle Mandriole

Giornata mondiale delle Zone Umide. Una visita guidata gratuita a Punte Alberete e Valle Mandriole
Punte Alberete

Domenica 3 febbraio, è in programma una visita guidata - organizzata da Legambiente Ravenna - alle “Oasi Dimenticate Punte Alberete e Valle Mandriole” e Foce dei Fiumi Uniti in occasione della Giornata mondiale delle Zone Umide – World Wetlands Day. Il ritrovo è previsto alle 08:30 presso il parcheggio all’entrata dell’Oasi (presso il Canale Fossatone, circa al km 8 della Strada Statale Romea 309). La visita guidata è gratuita e non occorre prenotarsi.

Informazioni naturalistiche

L’Oasi naturalistica di Punte Alberete e Valle Mandriole costituiscono gli ultimi esempi di palude di acqua dolce, residui delle foreste paludose meridionali della Valle Padana. La loro origine è legata alle vicende idrauliche del fiume Lamone, che fino al XIV secolo mancava di un sbocco diretto verso il mare; soltanto con l’intervento pontificio del 1839 si riuscì a sistemare quest’area, favorendone la sua bonifica.

Il complesso posto a nord del fiume Lamone prende il nome di Valle Mandriole (o della Canna). Si tratta di una valle caratterizzata da specchi d’acqua dolce alternati a dossi ricoperti da fitti canneti. Sul lato sud è presente una torretta di avvistamento che consente di osservare tutta l’area e i numerosi uccelli che vengono qui a nidificare: un vero e proprio paradiso per gli amanti delle foto naturalistiche e del birdwatching.

L’area a sud del Fiume Lamone è, invece, conosciuta con il nome di Punte Alberete. Si tratta di una foresta molto suggestiva dal punto di vista paesaggistico per l’alternarsi di ambienti di bosco igrofilo, più o meno inondato, praterie sommerse, spazi aperti e flora (ninfee, gigli di palude) e fauna tipiche di ambienti palustri (moretta tabaccata, airone rosso, ibis mignattaio, sgarza ciuffetto, nitticora, tarabusi e tarabusini). Il percorso è tassativamente pedonale e ombreggiato su entrambi i lati. In quel contesto, oltre alla visita guidata, si potrà partecipare alle attività di monitoraggio ambientale del sito compilando le schede di volontarixnatura.

Ore 14:30: “Fiumi Uniti per Tutti: visita alle aree umide della foce dei Fiumi Uniti”

Ritrovo presso la Piazzetta Matelda di Lido di Dante. Il percorso si svolgerà a piedi, lungo la spiaggia a sud della foce, e sull’argine golenale dei Fiumi Uniti fino al ponte Bailey, che si attraversa, per proseguire poi sull’argine sinistro fino alla scogliera di Lido Adriano ex centrale ENI/Angelina. Percorso di circa 5 km andata e ritorno. A tutti i partecipanti verrà distribuito il dossier del Laboratorio urbano per la realizzazione di un Parco fluviale diffuso Fiumi Uniti, Ronco, Montone, per uno sviluppo e una fruizione sostenibile dell’area. Come è consuetudine nelle iniziative di Legambiente Ravenna, camminando verranno raccolti eventuali rifiuti abbandonati. Guanti e sacchi verranno distribuiti a tutti i partecipanti.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.