Verdi Emilia Romagna: Manca una politica ecologista per garantire occupazioni durature

Verdi Emilia Romagna: Manca una politica ecologista per garantire occupazioni durature
Piattaforma Angelina a Lido di Dante

Il presidente della Regione Bonaccini ed il sindaco di Ravenna hanno invocato l'intervento di Salvini per bloccare l'emendamento cinque stelle che sospende solo le nuove ricerche di idrocarburi ma lascia in azione le trivelle esistenti. Quel Salvini che con il presidente del Veneto leghista era tra i promotori, insieme a vari presidenti di regioni del PD , del referendum anti trivelle. Quel Referendum che Renzi irrise e che mancò il quorum.

Ma la crisi economica del settore è andata avanti ugualmente. Il settore è obsoleto e la finanza lungimirante investe su fonti rinnovabili.
Bonaccini segue le orme di Renzi che pensava di battere i cinque stelle sul loro terreno con la rottamazione. Bonaccini insegue la Lega con la Regione che rivendica poteri straordinari simil Lombardia e Veneto e adesso difendendo le ultime trivelle ,peraltro non messe in pericolo dall'emendamento.

Il fallimento dei colossi cooperativi dell'edilizia hard non ha insegnato nulla. Non si sono riconvertiti in tempo alla manutenzione del territorio, al recupero dell'esistente. Solo asfalto e cemento. E sono falliti. Mentre il fondo sovrano norvegese investe sulle rinnovabili, l'Emilia Romagna si attarda sulle trivelle, con tanto di sindacati e confindustria, incapaci di persare ad una graduale transizione verso una nuova occupazione con le energie rinnovabili.
Reazionari, Landini in primis.

Così rischia di vincere la Lega che sul terreno della reazione anti ambientalista alla Trump ha la primogenitura, e magari saremo costretti a comprare in futuro le tecnologie per le rinnovabili dai cinesi. Si potrebbe invece realizzare un eolico offshore sulle piattaforme dismesse. Si potrebbe approvare un piano di riconversione. Per una occupazione di qualità e duratura con le energie rinnovabili. Altrimenti come si pensa di fermare il cambiamento climatico se si continuano ad usare energie fossili?

Abbiamo solo 12 anni per evitare la catastrofe. In Emilia Romagna esistono molte aziende, ed un patrimonio di conoscenze tecnico scientifiche, pronte per l'economia verde. Ma non sono considerate per quello che valgono. Si continua invece a difendere l'indifendibile. E ogni anno si spendono decine di milioni di euro per proteggere la costa dalla subsidenza. E per i ripascimento delle spiagge, portate via da mareggiate sempre più devastanti. Come a Lido di Dante dove con la piattaforma trivella Angelina, il mare ha portato via la spiaggia, le dune e le opere di difesa. La subsidenza è di un centimetro e mezzo all'anno.


Paolo Galletti

Portavoce Federazione dei Verdi Emilia Romagna

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Ogni volta che leggo questo tipo di articoli, senza alcuna prova ne fondamento geologico, mi si gela il sangue. Eolico offshore con quale vento? Eolico sulle piattaforme? Ma sapete quello che scrivete?! Avete anche solo la minima idea dell'ignegneristica necessaria, che la produzione sarebbe talmente bassa da non giustificarne minimamente la spesa.. Il mare a Lido di Dante non porta via la spiaggia per Angela-Angelina....
08/02/2019 - Marco B
Mi piacerebbe sapere come si riscaldano e girano per la strada questi pseudo verdi .
08/02/2019 - Andrea
La spiaggia di L. di Dante fino alla foce del Bevano la conosco da quando sono nato.. L'erosione è iniziata da quando è stata collocata l'ultima barriera a sud ed è un fenomeno naturale che interessa circa 1km. di spiaggia.
08/02/2019 - Ravèna
Il Fondo Sovrano Norvegese investe sulle rinnovabili ?? Si vero... ma una piccolissima parte degli utili che continua a fare con il petrolio. Inoltre sempre lo Stato Norvegese alcune settimane fa ha annunciato la costruzione di nuove piattaforme e nuove ricerche di petrolio nel Mare del nord.... Inoltre sempre la Norvegia (con il suo Fondo sovrano) sta combattendo con altri Stati per entrare nelle zone della Groelandia. E non vanno li per cacciare!! Ma per favore....Informatevi prima di parlare....
08/02/2019 - Pablo
Il problema è: diminuiamo l’uso di fonti fossili e facciamo di tutto per arrivare al solo uso di energia rinnovabile quando possibile; ma qui purtroppo si parla solo di aumentare le importazioni con tutte le negatività che ne conseguono. Sarebbe saggio impostare politiche per una sensibile diminuzione dell’uso di energia ed incentivare, nella transizione, l’uso di energia nazionale.
08/02/2019 - Ciccio
Bravo Pablo, probabilmente non sanno che Stavanger è considerata la capitale del PETROLIO della Norvegia e dell'Europa.
08/02/2019 - Marco B
Come al solito i Verdi vanno avanti per slogan senza sapere di cosa parlano ma fortunatamente valgono lo 0,.....Mi preoccupo di più del M5S che vanno ugualmente avanti per slogan senza avere anche loro la minima idea di quello che di cui stanno parlando. I Norvegesi sono i più grandi "trivellatori" d'Europa, però si pensa sempre a loro come a dei grandi ecologisti. Forse perché, se le cose son fatte bene, estrazione e tutela dell'ambiente coesistono benissimo
08/02/2019 - garbino
tutti anno il diritto di scrivere, però troppi scrivono delle cazzate! pochi giorni fa per televisione ho visto un servizio, dove i titolari degli stabilimenti situati circa all'altezza del nostro parallelo, si lamentavano della continua erosione annuale della spiaggia, facendo vedere i pochi metri di spiaggia rimasta. pensate che ci sia un'Angelina anche li? Nel 1968 una mareggiata portò via tutta la sabbia della spiaggia,( oltre un metro e trenta ) dalla foce dei Fiumi Uniti fino quasi a Lido di Dante. Nella melma rimasta venne alla luce una fatiscente piantumazione che nessuno aveva mai visto. pensateci e ragionate su questi eventi, poi scrivete. Arrigo sternini
08/02/2019 - arrigo sternini,
Dimenticavo le Isole Svalbard in Norvegia, dove l'attività principale è l'estrazione di CARBONE. Il famoso carbone rinnovabile della Norvegia!
08/02/2019 - Marco B
Bravo Ciccio, ricordo che le dimensioni del pianeta Terra sono definite, le risorse del sottosuolo non sono infinite!!!!!! Finito petrolio, finito carbone, finito gas....finito tutto....se ci arriviamo perché i grafici sulle temperature future finiscono al 2100. Amen!
09/02/2019 - Enrico
Signori finti ambientalisti, quando smetterete di andare dal distributore per fare il pieno alla macchina, acquisterete auto elettriche i petrolieri non venderanno più un litro di carburante. Incominciate voi a tracciare la strada per cambiare visto che dite di avere le tecnologie. Le auto elettriche sono in vendita, le avete acquistate?.
09/02/2019 - Giorgione il Barbaro
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.