BASKET / OraSì Ravenna nettamente sconfitta nel derby da Unieuro Forlì

BASKET / OraSì Ravenna nettamente sconfitta nel derby da Unieuro Forlì
Smith non è bastato a OraSì surclassata da Unieuro

L’Unieuro pone fine al suo momento difficile, torna a mostrare il suo potenziale nel derby e si impone nettamente (93-73) ad un’OraSì che paga un brutto primo quarto (in parte anche per le percentuali altissime dei padroni di casa) ma strada facendo deve fare i conti con la giornata negativa di troppi uomini. Parte meglio l’Unieuro, con un break di 10-1 dopo il primo canestro di Cardillo. Reazione targata Snith con due bombe, ma Giachetti è motivatissimo (9 punti nel 20-11 al 5’) e Ravenna perde troppe palle (24-11) ma poi Smith e la tripla di Montano riducono lo scarto prima della sirena, che vede comunque l’Unieuro vicino al 70% al tiro e con 13 rimbalzi a 7. 

Nel secondo quarto l’OraSì viene subito sanzionata in modo abbastanza eccessivo (4 falli in 2’50”), ne approfitta Forlì per allungare (37-24) ma Ravenna replica con tre di Smith e cinque di Montano (break di 8-0). Lo sprint finale, però, è di Forlì, e negli spogliatoi si va con lo stesso divario del primo quarto. Si riparte con tanti errori da entrambe le parti, sbaglia meno l’Unieuro che torna al massimo scarto sul 60-46, nell’OraSì in questo frangente segna solo Smith ma rimedia un discutibilissimo quarto fallo dopo 28’ e così il vantaggio interno è decisivo. Ultimo quarto con l’Unieuro in controllo, molto garbage time e un tempo chiesto da coach Valli in maniera abbastanza strana sul +19 a 3’ dalla fine, mentre gli arbitri si sbizzarriscono in fischiate originali da una parte e dall’altra. L’OraSì archivia una netta sconfitta e pensa già al prossimo derby, contro Imola.

 

UNIEURO - ORASI 93-73

UNIEURO FORLI: Giachetti 19, Marini 17, Johnson 14, Donzelli 10, Lawson 17, Bonacini 1, Oxilia 5, Divas, Signori, Tremolada, All. Valli.

ORASI RAVENNA: Laganà 7, Smith 28, Cardillo 5, Masciadri, Hairston 16, Montano 12, Jurkatamm 2, Gandini 3. Ne: Rubbini, Seck, Baldassi, Tartamella. All. Mazzon.

Parziali: 29-21, 49-39, 73-57.

Note. Spettatori 3500 dei quali 300 tifosi ravennati. Unieuro: tiri da due 30/47, da tre 6/19, liberi 15/27, rimbalzi 46. OraSì: tiri da due 17/40, da tre 9/31, liberi 12/19, rimbalzi 34. 

11/02/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
presente alla disfatta.....inutile girarci intorno, due squadre costruite per obiettivi diversi, Forli punta ai playoff e noi a evitare i play out. da tifoso mi piacerebbe vedere un atteggiamento diverso da parte dei giocatori, solo il povero Smith è all altezza della situazione mentre per gli altri riesco a trovare una sola parola per definirli : APATICI mi dispiace, negli anni passati il basket ci ha regalato grandissime emozioni, quest anno tante amarezze. quindi TUTTI sul banco degli imputati, in primis chi ha scelto giocatori e tecnico. comunque invito tutti i tifosi a non mollare e a continuare a seguire la squadra, lo dobbiamo al presidente Vianello che ci ha portato a vivere quello che fino a pochi anni fa non poteva che essere un sogno......
11/02/2019 - mauro
Ero alla partita. Mi dispiace per come è andata ma io credo nella mia squadra e da sportiva la squadra va supportata specialmente quando le cose non vanno bene . FORZA RAGAZZI ANDIAMO AVANTI CON ORGOGLIO. IO SONO CON VOI FINO ALLA FINE
11/02/2019 - Cri
Ma dove li abbiamo Trovato? Hairston tagliati la barba!
11/02/2019 - Francesco Forte
Ecco!!!! anche questi purtroppo sono arrivati.....
11/02/2019 - Mario
Ero alla partita. Squadra imbarazzante...atleticamente ed idee sempre sbagliate nei momenti top. Bisogna evitare i playout. Roster costruito male e ....senza grinta in un derbyyy. Ma si può???
11/02/2019 - Giulio
sarà bene sostenere la squadra perchè la salvezza è tutt'altro che banale. visto il calendario,sarà difficile vincerne più di tre, tra cui Imola, beninteso, da qui alla fine . poi, a salvezza speriamo raggiunta, il presidente, cui dobbiamo immensa gratitudine, potrebbe mettere in discussione chi (CHI?) ha deciso di affrontare il campionato senza nessun play di categoria. azzardo che, questo si può già dire, ci si può forse permettere in altri ruoli ma certo non sul play
11/02/2019 - alberto A.
Non era sicuramente la partita da vincere in quanto Forlì fa parte delle 6/7 squadre più forti del campionato e il badget per Lawson supera il costo dei nostri due americani... la vera prova del 9 è contro Imola domenica , se non si vince sono guai seri …. purtroppo questa è la squadra che da settembre offre queste performance l’unica differenza sta nel fatto che ora Adam Smith è marcatissimo dagli avversari e non riesce più a far miracoli… mentre i suoi compagni spariscono nell’oblio…aspettiamo di vedere piu’ spesso in campo Rubbini e perché no anche Seck che ben si è comportato in pre-season. Forza Ravenna e tutti a tifare, questa squadra ne ha bisogno !!!!!!
11/02/2019 - Augusto
Squadra scarsotta, allenatore scarso.
11/02/2019 - ALDO
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.