8 marzo: un mese di eventi culturali, teatrali, musicali e convegnistici per la Giornata della Donna

8 marzo: un mese di eventi culturali, teatrali, musicali e convegnistici per la Giornata della Donna

Ravenna propone un ricco calendario di appuntamenti aperti a tutta la cittadinanza

Ravenna, in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna, propone come sempre un ricco calendario di appuntamenti aperti a tutta la cittadinanza e promossi dal Comune, dagli istituti scolastici, da associazioni e coordinamenti femminili. Si tratta di iniziative, non solo di festa e celebrative, ma anche utili per trattare tematiche care alle donne ma che coinvolgono tutti in vari campi: dall’istruzione al sociale, dal diritto alla sanità, dalle tradizioni alla storia.

Si apre già oggi lunedì 4 marzo alle 21 nel teatro Socjale di Piangipane, in via Piangipane 153 con l’evento letterario Voci di Donne 2019, con musica e spettacolo e la direzione artistica dell'associazione Arte teatro, a cura di Pro loco Piangipane in collaborazione con l’assessorato al Decentramento.

Martedì 5 – 12 - 19 marzo dalle 9 alle 11.30 nella Casa delle Culture in piazza Medaglie D'oro 4 il ciclo di incontri La salute delle donne e dei loro bambini, con operatori di AUSL Romagna, a cura dell’assessorato alle Politiche di genere, AUSL Romagna, Centro per le Famiglie, Casa delle Culture, associazione Città Meticcia.

Mercoledì 6 marzo alle 20.30 nel Centro polivalente in via Taverna 79 a San Pietro in Trento per il progetto Ravenna della Memoria Femminile, Tornasole - video proiezione mappata di 40 fiori luminosi per ricordare le 40 donne vittime civili delle stragi civili naziste compiute a Madonna Dell'Albero e a Roncalceci, ideato da Loretta Merenda e realizzato in collaborazione con Laboratorio TeClab, con Neo Visual Project di Andrea Bernabini, con Artificio Digitale e associazione nazionale Vittime Civili di guerra sezione Ravenna; accompagnato dalla mostra Non ti scordar di me - fiori di carta per nomi di vita, mostra di 80 opere ispirate ai fiori, realizzate da studenti del Liceo Artistico Nervi Severini di Ravenna; la mostra resterà aperta fino al 10 marzo;
prevista anche la conferenza La Resistenza delle donne: la rete femminile sul fronte ravennate, interverrà Laura Orlandini dell'Istituito Storico della Resistenza e dell'Età contemporanea, a cura dell’assessorato al decentramento e Casa delle Donne.

Mercoledì 6 e venerdì 8 marzo nell’Istituto Callegari Olivetti la proiezione del cortometraggio Basta Poco per cambiare....a scuola, iniziativa dedicata alle classi e al corpo docenti, da un progetto realizzato con la supervisione del regista Gerardo Lamattina con la partecipazione di studenti e studentesse in collaborazione con associazione CNAI di Ravenna.

Giovedì 7 marzo alle 17 nell’aula Magna Scuola di Giurisprudenza in via Oberdan 1, l’incontro di formazione aperto alla cittadinanza I diritti dell'infanzia in un'ottica di genere, con gli interventi di Laura Simonetti, Unicef Italia - Annalisa Verza, professoressa di filosofia del diritto, Antonello De Oto, professore di diritto ecclesiastico italiano e comparato , a cura di Unicef Italia, Comitato provinciale di Ravenna, Alma Mater Studiorum Università di Bologna Campus di Ravenna con il patrocinio del Comune;
alle 19.30 nella sala Kojak a Porto Fuori, Apericena, a seguire Parole in Transito performance per la regia di associazione Asja Lacis; Musica dal vivo con Red Shoes Project con Daniela Peroni, voce e Mirko Guerra, chitarra;
alle 20.45 in via Ragone Vecchio 13 ex scuola elementare si terrà la presentazione del libro di Maria Paola Patuelli “Polvere e Perle. Donne in un interno familiare del Novecento” intervista con l'autrice e letture sceniche di brani tratti dal libro per la regia di Roberto Bettoli; a seguire buffet e mimosa; a cura di Comitato cittadino di Ragone;
alle 21 al Ridotto del teatro Alighieri Concerto per la festa della donna con il Trio Marzadori; Laura Marzadori violino, Sara Marzadori viola, Irene Marzadori violoncello, musiche di Beethoven, Sinigaglia, a cura di Emilia Romagna Concerti.

Venerdì 8 marzo nella scuola secondaria Valgimigli di Mezzano Viva le donne! Una storia di civiltà e di coraggio, mostra allestita dalle classi 2 A e 2 C con la guida della docente Enrica Cavina; durante la mattinata distribuzione della mimosa, la cittadinanza è invitata a partecipare; a cura di SPI - CGIL e ANPI di Mezzano;
nel Liceo Artistico Nervi Severini si terrà La poesia è femminile, incontro con la poetessa Isabella Bordoni; studenti e studentesse si confronteranno con una voce sperimentale della poesia italiana che narrerà il suo percorso artistico, coordina il docente Luca Telò;
nella Chiesa di San Domenico in via Cavour avrà luogo la distribuzione delle mimose a cura dell'Unione donne in Italia di Ravenna;
alle 11 nel Giardino Cornelia Fabbri in via Circonvallazione al Molino Una mimosa per Cornelia, piantumazione di una mimosa dedicata alla ravennate Cornelia Fabbri, prima donna italiana laureatasi in matematica, la cittadinanza è invitata a partecipare; a cura di FIDAPA Ravenna;
alle 14.30 Adesione allo sciopero Non Una di Meno, in via Maggiore 120 ritrovo per la pedalata femminista per le vie della città con sosta nei luoghi delle donne;
alle 14.30 in piazza del Popolo banchetto con distribuzione di volantini, gadget, flash mob, a cura di Casa delle Donne, Linea Rosa, Donne in Nero, Femminile Maschile Plurale, Udi Ravenna;
alle 14.30 al Centro sociale La Quercia di piazza Medaglie d'Oro 4
, pomeriggio di animazione e distribzione della mimosa;
alle 16.45 nel Centro Sociale la Pioppa Savarna Le nonne raccontano l'8 Marzo
, lettura di favole tratte dal libro favole della buonanotte per bambine ribelli; seguirà merenda con piccolo omaggio a cura delle nonne di ANPI e SPI-CGIL;
alle 18.30 nel Circolo dei Forestieri in via Corrado Ricci la presentazione del libro “Il male facile: femminicidi quotidiani”, incontro con Fiorenza Grazia Maffei, primo dirigente della Questura di Ravenna, sul tema del femminicidio e visione di una testimonianza; a cura di associazione Linea Rosa in collaborazione con Lions Club di Ravenna ;
alle 19.30 nel Centro Quake in via Eraclea 25, Festa delle donne contro la violenza sulle donne, il razzismo e per il lavoro con buffet multietnico - musica e danze dal mondo, con il contributo di Coop Alleanza 3.0, a cura di associazione Città Meticcia in collaborazione con Comune di Ravenna Casa delle Culture associazioni dei migranti e donne della città;
alle 21.30 nel Circolo Arci Scintilla in via S. Mama 75 Uomini con la gonna Mariella Busi De Logu, soggetto, regia - Catia Gori, partitura sonora e canto - Monica Marcucci, azione coreografica - Gian Luigi Tartaull, voce narrante; a seguire Lisa Manara. L'urlo dell'africanità con Lisa Manara (voce), Aldo Betto (chitarra), Federico Squassabia (Fender Rhodes/basa synth)e Youssef Ait Bouazza (batteria), a cura di Mama's Club.

9 marzo – 5 maggio 2019, nei giorni di sabato e domenica, Vieni a scoprire il nuovo Museo Classis Ravenna, in occasione della giornata internazionale della donna, l'Amministrazione comunale, in collaborazione con RavennAntica, offre a tutte le dipendenti un ingresso gratuito ed un ingresso ridotto a 5 euro per gli accompagnatori.

giovedì 14 marzo alle 16.30 nella sala Ragazzini dei Padri Francescani in Largo Firenze La conferenza sul tema Neurologia nel 2019: Cosa c'è di nuovo. Quali ricadute pratiche sulla salute dell'uomo e della donna; previsto l’intervento di Pietro Querzani Primario della U.O. di Neurologia di Ravenna AUSL Romagna; a cura di CIF Ravenna.

venerdì 15 marzo dalle 16 alle 19 nel Palazzo Rasponi delle Teste in piazza Kennedy, convegno su Diritto alla città – introduzione alla pianificazione di genere per la costruzione di una città inclusiva; previsti gli interventi di Lucia Krasovec – Lucas, architetto past presidente nazionale AIDIA e docente Politecnico di Milano, Ludovica Scarpa, architetto docente Università IUAV di Venezia; proiezione del filmato Come i film di famiglia e amatoriali hanno rappresentato le donne dentro e fuori casa di Silvia Savorelli per Sguardi in Camera E.T.S – A.P.S, a cura di AIDIA associazione Italiane Donne Ingegneri e Architetti Sezione Trieste in collaborazione con gli assessorati all’Urbanistica, Edilizia privata e Rigenerazione Urbana e alle Politiche e cultura di genere.

sabato 16 marzo alle 9.30 nella sala Spadolini della Biblioteca Oriani in via Corrado Ricci 26, Genitorialità, dagli antichi miti all'utero artificiale, incontro con Carlo Bulletti e Carlo Flamigni ginecologi di fama internazionale; correlatrice Tiziana Bartolotti ginecologa responsabile Ambulatorio Demetra; coordina Marina Mannucci Presidente associazione FMP; a cura di Libertà e Giustizia, circolo di Ravenna, e di associazione Femminile Maschile Plurale.

mercoledì 27 marzo alle 18 al Ridotto dell’Alighieri, conversazione su Clara Wieck Schumann; alle 21 al Teatro Alighieri, concerto A Clara Wieck Schumann nel 200° anniversario della nascita, con Sonia Bergamasco - voce recitante, EsTrio - violino, violoncello, pianoforte drammaturgia musicale - Maria Clara Calandrone, musiche di Clara e Robert Schumann a cura di associazione Musicale Angelo Mariani, in collaborazione con Soroptimist Club Ravenna, F.I.D.A.P.A BPW ITALY Ravenna, Centro Italiano Femminile.

giovedì 28 marzo alle 16 nella sala Martignani in via De Gasperi 8 per la Rassegna Medicina di Genere in contro con medici specialisti sul tema Endometriosi, colon irritabile, emicrania e fibromialgia. Troppe donne soffrono in silenzio, a cura di Casa delle Donne.

sabato 30 marzo alle 17 nella sala Don Minzoni in piazza Duomo 4, conferenza su Maternità senza frontiere con gli interventi di Annalisa Marinoni psicoterapeuta, Vanna Berlincioni ricercatrice Università di Pavia, Michela Mollia e Laura Montanari promotrici del progetto "La maternità delle donne immigrate di Ravenna" ; coordina Silvia Manzani giornalista; a cura di Punto di incontro Francescano.

sabato 6 aprile alle 21 alle Artificerie Almagià in via Dell'Almagià 2 avrà luogo lo Spettacolo teatrale a conclusione del laboratorio di teatro e autobiografia al femminile con la regia di Anita Guardigli e Carla Scala e a cura dell’assessorato alle Politiche e cultura di genere e associazione Asja Lacis. Ingresso gratuito.

04/03/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.