ADMO. All'Itis di Ravenna due giornate per scoprire come diventare donatori di midollo osseo

Grazie all’interesse e alla disponibilità del Dirigente Scolastico, Prof. Antonio Grimaldi e del corpo docenti, l'Admo di Ravenna ha svolto alcune giornate formative e di sensibilizzazione all'Itis di Ravenna, coinvolgendo gli studenti sulla promozione della donazione di midollo osseo, una pratica potenzialmente salvavita per molti malati affetti di leucemia. L’iniziativa avrà il suo culmine giovedì 7 e lunedì 11 marzo dalle 9 alle 13, quando si potrà effettuare il prelievo salivare per verificare se si può diventare donatori. L'iniziativa è aperta alla città.

I requisiti per poter diventare donatori sono pochi e semplici: avere un'età compresa tra i 18 e i 35 anni e un peso superiore ai 50 kg. 

Ogni  anno, solo in Italia,  circa 1800  persone, di  cui  metà  bambini,  vengono  colpite da una malattia del sangue e inizia la lunga battaglia per sconfiggerla. ADMO Emilia Romagna è al  fianco di tutte le famiglie dei  pazienti che attendono speranzose il gesto di uno sconosciuto per poter sconfiggere la malattia. Il trapianto di midollo osseo offre una concreta possibilità di guarigione e, per alcune di queste, risulta essere l’unica cura  possibile.

Tale trapianto può essere effettuato solo se si trova una persona compatibile con il paziente e disponibile alla donazione delle cellule staminali emopoietiche. Purtroppo la compatibilità genetica è molto rara (1 su 100.000) ed è quindi estremamente difficile trovare tale corrispondenza. 


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.