LA POSTA DEI LETTORI / Ponte Assi. Il semaforo è necessario. Strade alternative troppo pericolose

LA POSTA DEI LETTORI / Ponte Assi. Il semaforo è necessario. Strade alternative troppo pericolose
Ponte Assi

Tutti ormai dicono la loro su questi lavori e io mi permetto (come ciclista) di dire la mia. Ho letto in questi giorni la petizione per il semaforo: la trovo molto giusta e se qualcuno dice che si faranno delle file esagerate, gli consiglierei di transitare per la rotonda di via Galilei al mattino e alla sera per rendersi conto cosa vuol dire il caos.

Ho letto su FB che un signore consiglia questi itinerari per ritornare da Ravenna verso Madonna, in bici.

Eccoli:
- L'argine del fiume Ronco da Ponte Nuovo fino a Madonna. Pazzesco e se piove? Poi, come si fa a prenderlo quando il Ponte Nuovo è vietato alle bici e non si prende dalla ciclabile? (questo signore sicuramente, non l'ha mai fatto nemmeno a piedi!). Io sì, l'ho fatta 3 volte e ho detto mai più.
- Via 56 Martiri: una pura follia! Fatela con il buio e vi divertirete con il suono dei clacson che vi strombazzano e vi urlano. Ma siete pazzi? Questo signore sicuramente è uno di questi automobilisti, non certamente un ciclista!
- Via Dismano..che bella...piena di camion e tir che obbligatoriamente devono andare verso Forli-Cesena. Un altra follia! Poi quando si arriva al semaforo, per andare a Madonna... si attraversa la Classicana? Ma possono le bici attraversare una strada cosi? Pericolosissima. Provatela di sera/notte...fatevi il segno della croce!

Credo che il buon senso nel dire queste cose ci vorrebbe e sopratutto, prima di parlare, dovrebbe almeno provare a fare questi percorsi.
Ecco perchè il semaforo sarebbe un'ottima soluzione anche perchè si va verso la bella stagione e sarebbe uno sprone per alcuni ad usare la bici, cosa che proprio il Comune, con questi lavori, obbliga a non fare.
Grazie e saluti

(lettera firmata)

13/03/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Capisco le motivazioni dei ciclisti, ma un senso unico alternato avrebbe come effetto file anche ad entrare a Ravenna e nn porterebbe benefici rispetto alla attuale situazione in uscita.
13/03/2019 - Munez
Sono daccordissimo su quanto scrivi, quello che mi stupisce e che ci siano persone che pur essendo favorevoli al senso unico alternato non utizzino il link che si trova qui su Ravenna notizie per aderire, è facile fatelo più sono i consensi più sono le possibilità di aver successo e ottenere una cosa che , solo chi NON ha buon senso e rispetto dei cittadini Ravennati e non, può considerare giusta.
13/03/2019 - Mauro
Munez ma tu vivi a Ravenna o dove? Ma secondo te tutti coloro che usano in uscita il ponte assi lo fanno cosi per farlo o perche è piu agibile e comodo per muoversi? Il senso unico alternato usato 1.5/2 minuti per parte non creerebbe sicuramente intasamente e sicuramente favorirebbe almeno un po lo scorrimento del traffico. Le tue affermazioni assimigliano tanto alle risposte che mi ha dato il resp. del pianificazione del traffico del comune mi sorge un dubbio!!!
13/03/2019 - Mauro
La lettera è obiettiva e, se è vero che il Comune, la Regione, l'Italia, l'Europa, parlano di mobilità sostenibile e di "fasce deboli", non può non essere ascoltata. Chi se ne frega delle code di automobili, le bici e i pedoni hanno la precedenza. Gli automobilisti imparino percorsi davvero alternativi: anziché, come capre, infilarsi tutti per via Galilei/via Romea Sud, c'è viale Randi+tangenziale.
14/03/2019 - Emanuele
vivo a Ravenna, e faccio il ponte assi più volte al giorno .. ovviamente ora solo in entrata, e proprio in entrata la mattina basta un giorno di pioggia per creare file da via Galilei quasi fino al ponte, .. per questo dico che un senso unico alternato creerebbe problemi soprattutto in ingresso, in uscita poi secondo me nelle ore di punta congestionerebbe via Ravegnana ben oltre il semaforo di via Galilei con conseguenze anche nelle viabilità interne, almeno è quello che penso io, .. per il resto caro Mauro tieniti i tuoi dubbi ... e non rispondo ad illazioni di bassa lega.
14/03/2019 - Munez
Emanuele tu lo sai che a volte ci sono esigenze che ti portano a dover usare in modo obbligato alcune strade. Poi forse non ti è noto che in uscita il traffico e bloccato per tutti mezzi biciclette comprese.
14/03/2019 - Mauro
Nessuno si preoccupa del periodo estivo?!!! Sappiate che sarò obbligato, come molti, a percorrere la statale adriatica (assieme ai vacanzieri) per raggiungere Santo Stefano.
14/03/2019 - GIUSEPPE
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.