Climate strike. In prima fila anche le Cooperative Agricole Braccianti di Ravenna

Climate strike. In prima fila anche le Cooperative Agricole Braccianti di Ravenna

Le Cooperative Agricole Braccianti di Ravenna in prima fila il 15 marzo per la giornata mondiale di mobilitazione sul clima Venerdì 15 le Cooperative Agricole Braccianti di Ravenna sostengono il "Global #Climatestrike For Future", la giornata mondiale di mobilitazione per il clima. L’impegno sino ad oggi delle CAB è stato molto concreto: hanno destinato 830 ettari di terreni a boschi, siepi e stagni, 2200 ettari a coltivazioni biologiche, nonchè 2 stalle alla produzione di circa 81.000 ettolitri di latte biologico all'anno.

I terreni non convertiti in biologico seguono comunque i disciplinari della produzione integrata, mentre la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, in particolare biogas e fotovoltaico, è di oltre 40.000 megawatt annui immessi in rete.

"Per la conversione ecologica dell'agricoltura" afferma Stefano Patrizi, presidente di Promosagri, "occorrono politiche ambientali importanti ma che tutelino la capacità dell'agricoltura di produrre reddito per chi la lavora. Le CAB sono pronte a fare ancora la loro parte, condividendo le ragioni della protesta dei giovani di tutto il pianeta per la salvaguardia del clima". #Fridaysforfuture

14/03/2019

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.