Premio Strega Ragazzi. Alunni di San Pietro in Vincoli tra i giurati che hanno scelto i vincitori

Premio Strega Ragazzi. Alunni di San Pietro in Vincoli tra i giurati che hanno scelto i vincitori
La delegazione di insegnanti alla Bologna Children's Book Fair

Mentre al Bologna Children's Book Fair, uno degli eventi fieristici più rappresentativi del panorama letterario dedicato ai ragazzi, si sceglieva il vincitore del Premio Strega Ragazzi, un gruppo di docenti dell'istituto comprensivo di San Pietro in Vincoli presenziava, visto che gli alunni della scuola elementare e media del paesino erano stati parte della giuria.

Un'esperienza che ha coinvolto l'intero istituto, con "gare di lettura", scambi di idee sui libri letti, selezione dei migliori ed elaborazione di giudizi di merito: un'occasione colta dalla scuola per promuovere attivamente la lettura tra gli studenti.

A novembre 2018, il Comitato Scientifico della Fiera ha selezionato le due cinquine di libri finalisti. 100 scuole primarie e secondarie sono state selezionate sul territorio nazionale per esprimere il loro voto e decretare i vincitori del Premo Strega Ragazzi nelle due categorie.

Tra queste, appunto anche l’Istituto Comprensivo “Romolo Gessi” di San Pietro in Vincoli, una delle poche scuole a livello regionale a far parte di questa giuria. "Da novembre a marzo - racconta la dirigente scolastica Paola Falconi - i nostri ragazzi hanno letto i libri finalisti e i docenti delle scuole primarie e secondarie hanno organizzato diverse attività legate al Premio Strega. Il nostro obiettivo è stato quello di “seminare il piacere della lettura” portando i ragazzi a scegliere il loro libro preferito".

"Alcuni alunni delle classi IV e V delle Scuole Primarie di San Pietro in Vincoli e di San Zaccaria - continua -, coordinati della maestra Diletta Mitrotti, hanno letto i libri finalisti, compilato schede di lettura, realizzato libri pop up e lap-book. A marzo gli studenti dei due plessi si sono ritrovati per scambiarsi le loro idee sui libri letti. Divisi in gruppi, hanno scelto le frasi più significative di ciascun libro, hanno motivato i loro giudizi e alla fine hanno votato il loro libro preferito, ovvero “Lo sbarco di Tips” di Morpurgo".

I docenti della Scuole Secondarie di San Pietro in Campiano e di San Pietro in Vincoli, coordinati dalla prof.ssa Elisa Biguzzi, hanno scelto i 10 alunni giurati. La selezione è stata difficile, dal momento che diversi sono i lettori “forti” presenti nell’istituto. Dopo ampio confronto, i docenti di lettere hanno selezionato: Ada Mordenti (1^B Scuola Sec. San Pietro in Campiano), Pietro Pagliai (2^C Scuola Sec. San Pietro in Campiano),Pietro Ravaioli (classe 2^C Scuola Sec. San Pietro in Campiano), Ernesto Neri (3^A Scuola Sec. San Pietro inCampiano), Rey Pepoli (3^B Scuola Sec. San Pietro in Campiano), Iris Cenerelli (3^C Scuola Sec. San Pietro inCampiano), Nicole Fiorentini (3^D Scuola Sec. San Pietro in Campiano), Giada Saracino (2^B Scuola Sec. SanPietro in Vincoli), Matilde Luciani (2^D Scuola Sec. San Pietro in Vincoli), Alessandra Cubeddu (3^C ScuolaSec. San Pietro in Campiano).

Per diffondere la lettura dei libri del Premio Strega e coinvolgere tutti gli alunni in questa esperienza, i docenti di lettere della Scuola Secondaria di San Pietro in Campiano hanno organizzato un torneo di lettura sui 5 libri finalisti, coinvolgendo tutte le classi: alla fine la vittoria è toccata alla classe 3^A.

I giurati invece, dopo avere letto tutti i 5 libri finalisti, ed essersi confrontati tra di loro e con gli insegnanti, hanno espresso individualmente il loro voto. Alcuni di loro hanno anche partecipato al concorso legato al Premio Strega, scrivendo una recensione del libro votato.

"La nostra scuola - conclude la dirigente scolastica -, che da sempre investe risorse e organizza progetti nell’ambito della lettura, ha vissuto questa esperienza come una vittoria, un grande traguardo che speriamo di potere replicare. Per noi la lettura riveste un ruolo fondamentale nella formazione degli alunni: è una ricchezza che va insegnata e a cui riteniamo sia importante dedicare forze e risorse. Leggere rappresenta un atto di “metamorfosi emotiva”, stimola la creatività, migliora la capacità di decodificare la realtà che ci circonda e permette di aprirsi al mondo. Come scrive A. Chambers “la qualità di una scuola può essere giudicata dalla determinazione con cui ritagliatempo per la lettura e dalla convinzione con cui protegge questo tempo”.

Per inciso, i libri vincitori del priemo Strega Ragazzi 2019 sono stati:
- Per la categoria + 6 anni, Luca Doninelli con “Tre casi per l’investigatore Wickson Alieni”
- Per la categoria + 11 anni, Guido Sgardoli con “The stone. La settima pietra”. 


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.