Orchestra A.V. Romagna, dopo il Teatro Alighieri concerti al Bonci di Cesena e al Galli di Rimini

Orchestra A.V. Romagna, dopo il Teatro Alighieri concerti al Bonci di Cesena e al Galli di Rimini
Prove dell'orchestra A.V. Romagna

Il concerto di giovedì scorso al Teatro Alighieri di Ravenna dell'orchestra A.V. Romagna, formata da studenti e docenti degli istituti superiori di studi musicali di Ravenna, Cesena e Rimini, ha confermato la validità di questo progetto. L'orchestra, infatti, rende possibile l'esecuzione di repertori per grandi organici orchestrali ed offre agli studenti un proficuo percorso formativo, tramite la collaborazione virtuosa delle tre maggiori istituzioni musicali della Romagna. Il progetto prevede altre due repliche: martedì 9 aprile al Teatro Bonci di Cesena e mercoledì 10 aprile al nuovo Teatro Galli di Rimini.

Sul podio i maestri Paolo Manetti e Federico Ferri. Sono state protagoniste le musiche di due grandi compositori dell'Ottocento europeo: Richard Wagner e Johannes Brahms. Il programma ha offerto brani orchestrali del teatro musicale wagneriano (Parsifal, Tristano e Isotta, Lohengrin) e la Quarta Sinfonia in mi minore op.98 di Brahms.

Capolavori resi con belle sonorità e una profonda interpretazione dalla giovane orchestra. In occasione del concerto, grazie alla fruttuosa collaborazione con Linda Kniffitz del Centro internazionale di documentazione sul mosaico del Museo d'arte della Città di Ravenna, si sono potute ammirare anche alcune opere musive, fra cui “Graal” del mosaicista ravennate Stefano Mazzotti, opera particolarmente calzante con il tema “wagneriano” del concerto.

Come affermato nell’introduzione al concerto dalla presidentessa Florinda Orlando e dalla direttrice Anna Maria Storace dell'ISSM “Giuseppe Verdi”, il mosaico e la musica narrano entrambi storie, il cui carattere struggente è stato ben sottolineato da parte dei cento giovani musicisti dell'orchestra, importanti testimoni delle energie positive delle nostre città.




Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.