Marinando e "Tuttimbarcabili": come migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità

Marinando e "Tuttimbarcabili": come migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità
Immagine di repertorio di Tuttimbarcabili

L'apporto che la realtà volontaristica dà alla società è essenziale per la crescita culturale e l'integrazione dei soggetti che altrimenti rischiano di restare ai margini. È questo uno dei principali obiettivi perseguiti dall'Associazione Marinando, nata a Ravenna nel 2009, con la finalità di migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità o più in generale, di chi si trova in una situazione di disagio, favorendo la loro educazione, formazione ed integrazione, mettendo in atto molteplici attività legate alla marineria ed alla didattica infantile. 

Marinando opera altresì a sostegno di soggetti con differenti disabilità, contro l’emarginazione giovanile, e lo fa, oltre che con attività ludico-sportive, anche mediante proposte rivolte all’Amministrazione pubblica di Ravenna, finalizzate al miglioramento della vita quotidiana. L'attività dell'Associazione trova la sua essenza nel concetto in base al quale “le diversità” possono integrarsi più agevolmente nel tessuto sociale, dando il proprio contributo, diventando risorse per la comunità, ove queste vengano ben indirizzate. A dispetto di quanto si è abituati a pensare, cioè considerandole come peso.

Marinando, con caparbia tenacia, da anni ormai ci sta dando la concreta dimostrazione che tutto questo è possibile. Il direttivo dell'Associazione è, peraltro, costituito da disabili e dunque da persone che hanno vissuto e superato quei muri culturali, che rendono ancor più difficile la vita di tutti i giorni, e con la loro esperienza si propongono di dar forza a chi non ha ancora trovato il coraggio necessario per affrontare ed abbattere questi ostacoli. Il percorso "riabilitativo" messo in pratica dagli operatori di Marinando, prevede diverse tematiche come ad esempio interventi strutturati nell’area del disagio minorile, nonché nelle scuole e nella formazione professionale, nelle attività sportive, culturali e ambientali.

Marinando utilizza le discipline della vela e della navigazione come veicolo di integrazione sociale. La barca rappresenta un obbiettivo comune, da portare avanti sinergicamente, in quanto tutti partecipano attivamente alla gestione di uno spazio da condividere. Si crea in tal maniera un intreccio tra l’aspetto ludico e l’apprendimento, fusione che prende forma dalle attività didattiche, di laboratorio, di conoscenza e di salvaguardia dell'ambiente marino.

L'Associazione ha diversi progetti, ma tra questi "Tuttimbarcabili" è il progetto cardine, che offre oltretutto corsi ed eventi legati alla navigazione a vela, aperti a tutti, ma in principal modo alle persone con disabilità. Imbarcabili di Marinando, con la sua attività offre servizi e strutture che il pubblico non potrebbe fornire in questo specifico settore. Si vuol così dare un'opportunità di riscatto sociale, in quest'ottica la diversità viene trasformata in elemento fondamentale di civiltà e di crescita, che rende la comunità in cui viviamo più ricca.

Mirella Madeo

12/04/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.