Teatro Socjale. La compagnia “Teatro del Fiume” porta in scena la tragedia del Vajont

“Vajont, una rabbia più grande della pietà” è lo spettacolo teatrale che va in scena questa sera, sabato 13 aprile, alle ore 20 e 30, al teatro Socjale di Piangipane per la regia di Vilfred Moneta con la compagnia “Teatro del Fiume” da Maserada sul Piave. 

Una serata in cui la “finzione” scenica assumerà la triste connotazione di una pesantissima “realtà” che ha condizionato e continua a condizionare le vite di chi è rimasto incolpevole vittima - sia trapassato che vivente - della tragedia di quel 9 ottobre 1963 e servirà da filo conduttore a Lucia Vastano e Domenico Gavella per avviare la riflessione sui tanti “Vajont” che hanno funestato il pianeta. Sulla scena del “Socjale” una coralità di anime, di vittime, di voci - tutte defunte - in una dimensione ultra-terrena supererà il trauma della tragedia collettiva e, riavvolgendo il tempo all’indietro, affronterà con coraggio i maggiori responsabili del più grave disastro dell’Italia moderna.

Verrà dispiegato un processo umano, nella piena consapevolezza postuma di chi subì quel disastro: le persone. La sofferenza delle vittime, quindi, evolverà in indignazione informata e in rabbia consapevole, per mostrare quanto solo la profonda conoscenza dei fatti possa fare la differenza tra chi subisce e chi infligge. 

La serata, a ingresso libero responsabile, è organizzata dal Circolo di Rifondazione Comunista “Un altro mondo è possibile”, dai Giovani Comunisti di Ravenna, dal Movimento “Non una di meno” di Conselice e dalla Rete delle Alternative di Ravenna.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.