Al Pala Costa di Ravenna al via la seconda edizione del torneo di dodgeball adattato

Al Pala Costa di Ravenna al via la seconda edizione del torneo di dodgeball adattato

Lunedì 15 aprile, dalle ore 9 alle ore 12, al Pala Costa di Ravenna (Piazza Caduti sul Lavoro, 13) si terrà la seconda edizione del torneo dodgeball adattato, versione dello sport di squadra adattato per i disabili intellettivo-relazionali. Organizzatori della manifestazione sono il Centro Sportivo Italiano di Ravenna e la Cooperativa Sociale La Pieve, i quali ormai da svariati anni collaborano per la realizzazione di un percorso educativo per persone affette da disabilità, utilizzando lo sport come fattore aggregativo e di integrazione. 

"Questa manifestazione - scrivono da Csi Ravenna - nata all’interno dei confini della nostra provincia, sta assumendo una connotazione sempre più vasta, vedendo tra l’altro il coinvolgimento di partner importanti come la Fondazione Vodafone e la Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano con il progetto “Open Sport Ovunque”. La macchina organizzativa è partita diversi mesi addietro e ha richiesto un importante e imponente sforzo perché tanti sono i dettagli da limare ed approntare." 

"È bello però, e va sottolineato, come molte realtà abbiano risposto presente all’appello lanciato dagli organizzatori, fornendo ciascuno nel suo piccolo il proprio contributo. La società ha messo G.S. Robur Costa ha concesso - aggiunge - l’utilizzo del campo centrale del Pala Costa nelle loro ore di utilizzo, la Pubblica Assistenza di Ravenna ha messo a disposizione un’ambulanza e personale sanitario per tutto l’arco della manifestazione. Immancabile poi il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio e della Banca del Monte di Lugo, il quale ha permesso per la prima volta la presenza squadre dal territorio della Bassa Romagna."

La partecipazione alla giornata sarà gratuita e l’invito è rivolto anche a tutti gli operatori sociali, ma anche curiosi interessati a conoscere uno sport adattato di squadra. L’evento è aperto al pubblico. 

Al momento le iscrizioni, ancora aperte, vantano almeno otto squadre partecipanti, delle quali tre formate tra i corsi al momento in essere organizzati proprio dagli enti promotori (CSI e la Pieve) ed attivi sul territorio Ravennate. Due formazioni saranno poi formate dalla Cooperativa Educativa Famiglie Faentine (CEFF) di Faenza, altre due dal CEFAL Emilia Romagna Società Cooperativa di Lugo ed infine l’unica squadra fuori provincia proveniente dalle Cooperative Sociali del Gruppo “Nazareno” di Carpi.

14/04/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.