Storie di maggio 2019. Torna la rassegna di spettacoli dell’associazione Galla & Teo

Storie di maggio 2019. Torna la rassegna di spettacoli dell’associazione Galla & Teo

L’associazione culturale Galla & Teo torna in scena, alla Sala Polivalente San Severo di Via Dismano 55 a Ravenna, con la rassegna “Storie di maggio”. Due weekend primaverili (da venerdì 3 a domenica 5 maggio; da venerdì 10 a domenica 12 maggio) ricchi di spettacoli e attori grandi e piccoli, esito dei sei laboratori teatrali condotti quest’anno.


Si comincia venerdì 3 maggio alle 21.00 con lo spettacolo “La vendita del successo”, per la regia di Marco Montanari e Federico Gualtieri, che vedrà in scena i protagonisti del neonato laboratorio per adulti dai 23 anni in su.
Tutti i mercati di tutte le città del mondo hanno i propri colori, i propri profumi, i propri rumori. Eppure, cosa succederebbe se a ogni venditore venisse offerta una soluzione infallibile per trovare il successo? Che ne sarebbe di quei colori, di quei profumi, di quei rumori?

Sabato 4 maggio alle 21.00 andrà in scena un gruppo di giovani attori dai 15 ai 22 anni, ormai alla loro seconda prova con un testo originale: “Meccanismo di difesa” è una riflessione intensa e oggettiva sul tema dell’odio e della violenza. Non si sa bene come, non si sa bene perché, ma nel paese in cui è ambientato c’è tanta nebbia. Una nebbia spessa e fitta, che non se ne va da mesi. I cittadini sono esausti per i disagi e gli incidenti che crea, il sindaco non sa come risolvere la situazione: tutti, però, guardano dalla parte sbagliata. Mentre la soluzione è pura e terrena, come la natura umana. La regia è di Marco Montanari e Silvia Rossetti, con la preziosa assistenza di Enrico Brusi.

Il primo weekend si chiuderà domenica 5 maggio, sempre alle 21.00, con una compagnia pressoché storica di giovani attori dai 16 ai 25 anni che porteranno in scena un testo originale del regista Marco Boccaccini, “L’uomo che non riusciva a sorridere”.
David, il protagonista, cade, ma resta seduto. Viaggia, ma non si muove. Ama, ma non sa come farlo. Si guarda intorno, ma non vede nulla. Quando le certezze scivolano via dalle nostre vite, due strade si aprono di fronte a noi: quella giusta e quella sbagliata.

Il secondo turno di spettacoli si aprirà venerdì 10 maggio alle 21.00 con “Applausi e successo…con un caffè espresso!”, diretto da Anna Bolognesi, Ilaria Persiani e Sofia Quirici. I ragazzi, dagli 11 ai 13 anni circa, porteranno in scena una vicenda che vedrà l'impresario del piccolo teatro Odeon, tante volte distrutto dai critici, cerca una via di riscatto: per questo costringerà la sua compagnia a levatacce e prove assurde, in cerca dell'idea giusta per uno spettacolo che piaccia ai critici e non addormenti il pubblico.

La serata di sabato 11 maggio, alle 21.00, vedrà protagonista un gruppo di giovanissimi dai 14 ai 18 anni con “La moderazione – La sfortuna aiuta gli audaci”, per la regia di Stefano Fabbri e Silvia Rossetti. Nello scenario fittizio in cui è ambientato lo spettacolo, si rivela molto difficile trovare scampo alla iettatrice del paese. Impossibile sfuggire alla tremenda legge della sfortuna. E dove andremmo a finire, se lei decidesse addirittura di richiedere una licenza per portare professionalmente iella a tutti?

La chiusura della rassegna, domenica 12 maggio alle 19.00, sarà affidata al gruppo dei più piccoli, dai 10 ai 12 anni, in scena con “Il bardo senza ali”, diretto da Marco Boccaccini, Anna Bolognesi, Sofia Caroli e Ilaria Persiani. In un intrigante vicenda del vecchio West, due temuti fuorilegge si troveranno ad affrontarsi in uno scontro finale proprio nel mezzo del saloon, interrotti solo dall’arrivo di un impresario con il suo unico e speciale attore.
Oltre ai registi e agli attori, l’associazione si avvale della collaborazione di Monica Garavini, per la realizzazione dei costumi, e del supporto tecnico di Francesco Ceroni, che si occuperà delle luci e dei suoni degli spettacoli. Inoltre, Massimiliano Reggio e Sergio Sabattini hanno assistito i gruppi nel backstage.

Galla & Teo nasce a Ravenna nel 2002: il suo impegno consiste proprio nel coordinamento di laboratori teatrali rivolti a bambini e adolescenti. La maggior parte dei tutor proviene da un percorso interno all’associazione stessa: questa affezione ha permesso di stabilire un’importante continuità tra il passato e il presente di questi laboratori, senza precludere l’ingresso a nuovi aspiranti appassionati, grandi e piccoli.
Per ulteriori informazioni: info@gallaeteo.org


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.