"Due Occhi per chi Non Vede". Lions di Ravenna consegnano il cane guida Jonni

"Due Occhi per chi Non Vede". Lions di Ravenna consegnano il cane guida Jonni
Un momento della consegna del cane guida Jonni

Domenica 28 aprile alla presenza dell’assessore al commercio Massimo Cameliani, del vicesindaco Eugenio Fusignani e del Governatore Distretto 108A Lions Maurizio Berlati, con la consegna del cane guida Jonni un labrador nero, si è concluso il Service Lions “Due Occhi per chi Non Vede”, promosso dai Lions Club Ravenna Host e Ravenna Dante Alighieri.

Il cane è stato consegnato a Raffaella, una non vedente residente in provincia di Ravenna, grazie ai fondi raccolti dai due Lions Club ravennati con diverse iniziative benefiche, tra le quali vanno segnalati: la distribuzione del calendario 2019 di Lola, la cockerina motociclista, da parte del Lions Club Ravenna Host (presidente Massimiliano Casavecchia), con il patrocinio del Comune di Ravenna ed il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, in collaborazione con i Lions Club Riccione, Montalcino Valli d'Arbia e d'Orcia, Livorno Porto Mediceo, Roma Iustinianus, Bikers Lions Club Italia, il Leo Club Ravenna, la Confcommercio di Ravenna, i Cral del Comune di Ravenna e della Cassa di Risparmio di Ravenna, la Cartolibreria Salbaroli, il Ristorante Al Cairoli ed il Movimento Apostolico Ciechi Sezione di Ravenna; la Lotteria di Natale del Lions Club Ravenna Dante Alighieri (Presidente Katia Nanni), i cui premi sono stati estratti proprio il 28 Aprile nel Parco Naturale II Giugno in occasione della “Nordicata Gastronomica” organizzata assieme a Ravenna Nordic Walking e Round Table Ravenna.

Il cane guida proviene dal servizio cani guida dei Lions, una Onlus con sede in provincia di Milano, fondata dai Lions italiani nel 1959 che ha come finalità quella di dotare gratuitamente persone non vedenti di un cane addestrato che le renda maggiormente autonome nelle proprie attività quotidiane. La struttura di Limbiate è la più grande in Europa: al suo interno, grazie alla professionalità e bravura degli istruttori qualificati, i cani guida sono addestrati e consegnati gratuitamente a non vendenti che, sempre gratuitamente, sono ospitati per il training di affiatamento con il proprio futuro compagno di vita. L'attività della Onlus è, infatti, finanziata da donazioni dei Lions Club d’Italia, di imprese e enti pubblici, da privati cittadini, nonché dalle quote associative dei sostenitori.

Ogni anno, dal centro di addestramento escono circa cinquanta cani guida, e ciascuno di essi ha un costo complessivo di dodicimila euro circa: un valore importante che tiene conto di tutte le spese che la Onlus sostiene , dalla nascita del cucciolo fino alla sua consegna (una volta adulto) alla persona non vedente.

29/04/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.