Allerta meteo. Atteso forte maltempo nel week end con pioggia e vento, giù le temperature

Allerta meteo. Atteso forte maltempo nel week end con pioggia e vento, giù le temperature
Foto di repertorio

Le allerte diramate da Protezione Civile e Arpae Emilia Romagna sono tante e a volte si può correre il rischio di sottovalutarle un po'. Ma questa volta pare che non si scherzi: quella valida dalla mezzanotte di oggi, sabato 4 maggio, alla mezzanotte di domani, domenica 5 maggio e attiva nel territorio del Comune di Ravenna, è l'allerta meteo numero 30, ed è stata stimata come "arancione" (livello di guardia di media entità) per criticità idraulica e idrogeologica e "gialla" (livello di guardia di attenzione) per vento, stato del mare e criticità costiera.

Non sono affatto da escludersi, a parte i fenomeni metereologici che potranno verificarsi in città, eventuali mareggiate ed ingrossamenti dei corsi d'acqua, dunque l'invito è quello di prestare particolare attenzione se ci si trova in prossimità di mari e fiumi. Secondo le informazioni veicolate dalla Capitaneria di Porto ravennate, sono attesi "venti forti da Nord-Est con raffiche attorno a 90 km/h, mare sino ad agitato con altezza d’onda tra 2-3 metri e con possibilità di ingressione marina".

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).

Il sindaco Michele de Pascale, autorità comunale di protezione civile, raccomanda “di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, prestare particolare attenzione allo stato dei corsi d’acqua ed evitare di accedere ai capanni presenti lungo gli stessi, fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento, della pioggia e della grandine o suscettibili di essere danneggiati; prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati nè a moli e dighe foranee e prestare particolare attenzione nel caso in cui si acceda alle spiagge”.

 

 

04/05/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.