Alvaro Ancisi: Non è tutto blu quello che il Sindaco sventola

Alvaro Ancisi: Non è tutto blu quello che il Sindaco sventola
La foto di repertorio da noi pubblicata a cui si riferisce Alvaro Ancisi

Caro direttore, ci sta che “sui suoi profili social” il sindaco in carica mostri asini volanti. Ma che Ravennanotizie abbia preso da lì la sua orazione sulla bandiera blu data alle spiagge ravennati e pubblicato la foto in cui la sventola dal balcone di piazza del Popolo dal Palazzo, con tutti gli assessori rischiosamente accalcati, è solo una provocazione. Non può esserLe infatti sfuggito come Salvini, avendo appena fatto qualcosa del genere a Forlì, sia stato vituperato dal partito del sindaco stesso come epigono di Mussolini quando comiziava dal balcone di Piazza Venezia. 

Credo che la bandiera blu sia una bella cosa per tutte le 385 spiagge italiane premiate, non importa se con alto numero. Ravennanotizie è testimone che non ho mai detto né scritto niente di diverso. Indotto da Lei in tentazione, non posso però resistere a metterci qualche puntino.

La FEE, fondazione danese, rilascia le bandiere blu solo a città che lo chiedono, sottoponendosi alle sue richieste. Queste ultime non sono tutte trasparenti, come l’estate scorsa si è potuto leggere così: http://www.ravennanotizie.it/articoli/2018/06/21/ambiente.-codacons-presenta-esposto-sulle-7-bandiere-blu-assegnate-allemilia-romagna.html. Se Legambiente, che ha sangue rosso doc, avendo collaborato con la FEE per tre anni, fino al 1996, per l’assegnazione delle bandiere blu, se n’è poi distaccata, dando vita, insieme al Touring Club italiano, alla Guida Blu, è stato perché, detto dal suo responsabile nazionale per il Turismo: “I criteri di assegnazione delle bandiere blu non rendono giustizia della qualità ambientale di un territorio.

È come se entrassimo in un ristorante e valutassimo solo la qualità del servizio, le tovaglie e le posate, ma senza valutare la qualità del cibo”. Tanto è vero che nell’ultima Guida Blu (veramente blu) c’è mezz’Italia, ma non l’Emilia-Romagna: https://www.touringclub.it/news/qual-e-il-mare-piu-bello-e-piu-pulito-ditalia

Non volendo infierire, rimando alla conoscenza dei criteri attraverso cui viene dato molto largamente e quasi mai revocato (dall’anno scorso solo quattro l’hanno perduto o forse non più richiesto) l’attestato della bandiera blu:http://blog.toprural.it/come-vengono-assegnate-le-bandiere-blu-d-europa/; https://www.linkiesta.it/it/article/2016/05/17/la-grande-bufala-delle-bandiere-blu/30393/.

Entrando nel merito dei 32 indicatori da cui viene estratta la lista delle spiagge bandiera blu, molti dubbi potrebbero essere sollevati sulla loro concreta applicazione al merito delle situazioni. Ognuno li può ricavare da sé. Aggiungo solo che la FEE, non possedendo laboratori o strumenti per effettuare analisi sulla qualità delle acque, accetta dall’Italia quelle che le vengono date dalle ARPA regionali. L’altra documentazione richiesta alle amministrazioni locali è basata sulle autocertificazioni.

È stato allora detto alla FEE, per esempio, che l’estate scorsa ARPAE dell’Emilia-Romagna ha richiesto e il sindaco ha imposto tre divieti di balneazione in tempi diversi, due a Marina Romea e uno a Lido di Classe? Di più. FEE distribuisce bandiere blu non solo alle spiagge, ma anche agli approdi turistici. Ravenna ne ha dei potenzialmente favolosi, dai costi multimilionari, che si chiamano Marinara, Porto Reno e Porto Crociere, situati rispettivamente a Marina di Ravenna, Casal Borsetti e Porto Corsini. Se è vero, come il sindaco recita nel titolo che questo giornale gli ha dato, che la bandiera blu: “Valorizza la gestione del territorio”, cosa dobbiamo allora dedurre dal fatto che nessuno dei tre figura tra i 72 (!) premiati? E a proposito della capacità di “valorizzazione” dei beni ambientali, cosa vuol dire che nel 2018 i lidi ravennati hanno perso l’1,9% delle presenze turistiche, quando in Italia c’è stato un boom?

 

Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna in Consiglio comunale

06/05/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Meno male che c'è Ancisi che spiega come vanno le cose, al primo articolo a me hanno detto di farmi ricoverare perchè ho fatto notare che sarà difficile arrivare a Ravenna per i turisti. Spero tanto che l'opposizione proponga una persona valida così da non arrivare nemmeno al ballottaggio..
06/05/2019 - Angelo
Pienamente d'accordo, vengono investiti pochi soldi per la Riviera e anche male.. siamo indietro anni luce. Anche il servizio di salvataggio, che è fondamentale per la nostra riviera, l'anno scorso è caduto a picco in basso in termini di qualità e organizzazione
06/05/2019 - Onda
Sig. Ancisi, in parte sono d'accordo con quello che Lei scrive.- Piu volte, in questi giorni di sventolio di Bandiere Blu, ho segnalato la vergognosa situazione di Lido di Dante: pineta chiusa in parte, da lavori sospesi e che riprenderanno solo il 22 luglio !!! Escavatori, benne, attrezzi da lavoro, pali in legno accatastati e MOLTO pericolanti per i bagnanti !!! Reti arancioni di protezione completamente divelte.- Bagnanti che, incuranti dei divieti, passano in mezzo a questi attrezzi.- Mercoledi scorso, addirittura, una squadra di ragazzini ciclisti, guidati da 3 adulti, facevano allenamento proprio passando in mezzo agli escavatori, avendo divelto le reti di protezione.- Quindi una situazione, alle porte dell'estate, veramente indecorosa e pericolososa.- Nessuno guarda ??? La Forestale/Carabinieri, non ha niente da dire ??? Ecco, allora, Bandiera Blu a Lido di Dante ??? come diceva Toto'...ma mi faccia il piacere !!!
06/05/2019 - armando
Bel commento scritto bene, utile e istruttivo. Grazie Ancisi.
06/05/2019 - A
Almeno per gli atteggiamenti duceschi non paragonerei De Pascale a Salvini: il Ministrone cita Benito anche quando si soffia il naso.
06/05/2019 - Alessandro
Armando, purtroppo conosco bene la situazione. Ci sono state anche delle irregolarità. Sono in sintonia stretta con chi se ne sta occupando. Cordialmente. P.S. Qual è l'altra parte su cui non conviene? (0544-482225, grulistara@comune.ra.it: possiamo discuterne).
06/05/2019 - Alvaro Ancisi
La bandiera blu, la abbiamo comprata, quella nera a presto ci verrà recapitata.
06/05/2019 - Nonno
Caro Nonno, a te farebbero meglio a recapitarti un dizionario della lingua italiana.
06/05/2019 - Ravèna
Mhmmm... Prima bandiera blu non vale nulla perché è meglio guida blu, che però l'é rossa vé, poi va bene perché non classifica i porticcioli... Non è che sia ben chiaro il tipo di interpretazione logica dei dati di base... Riproverei nella sessione autunnale ;)
06/05/2019 - Lucignolo
meno male che Alvaro c ‘è parafrasando un inno in voga in apertura chiusura raduni forza Italia..... ma non è bandiera bianca quella che sventola dal ponte ?
06/05/2019 - eddaie
"Onda", chiedo di sapere i motivi per cui, secondo lei, "qualità e organizzazione" del servizio di salvataggio, gestito dalla "CSR Ravenna", siano cadute a picco. Luca Rosetti Consigliere CSR Ravenna
07/05/2019 - Luca Rosetti
Caro nonno..svegliati che la guerra e' finita!!:-)))
07/05/2019 - libero
Ma la domanda è: se Ravenna avesse perso tutte le Bandiere Blu, il buon Ancisi avrebbe scritto un articolo per screditare il metodo di attribuzione delle bandiere?
08/05/2019 - Bip
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.