Ravenna Jazz. Al Teatro Socjale il concerto dell'artista cubana Yilian Cañizares

Ravenna Jazz. Al Teatro Socjale il concerto dell'artista cubana Yilian Cañizares
Yilian Cañizares

Ravenna Jazz 2019 torna al Teatro Socjale di Piangipane, venerdì 10 maggio alle ore 21:30, con la violinista e cantante cubana Yilian Cañizares. Nel suo progetto “Invocación” la musica dell’isola caraibica emerge in tutta la sua varietà: melos popolare e forme colte, influenze europee e sudamericane, ritmi latini e colpi d’arco dal tocco jazz. 

La band della Cañizares è completata da Daniel Stawinski al pianoforte, Childo Tomas al basso elettrico, Cyril Regamey a batteria e percussioni. Biglietti: prezzo unico euro 12 (tessera Arci obbligatoria euro 5).

Un beniamino del pubblico ravennate, il sassofonista Alessandro Scala, è invece convocato per animare il concerto Aperitif pomeridiano. A Casa Spadoni (ore 18:30, ingresso gratuito), Scala si esibirà in solo esplorando il classico repertorio di Cole Porter. Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

Yilian Cañizares, nata a L’Avana nel 1981, si forma come violinista classica prima in patria e successivamente in Venezuela e in Svizzera, dove tutt’ora risiede. Si avvicina poi al canto e, con esso, al jazz, che si insinua sullo stesso pentagramma con la musica cubana e la classica. L’incrocio tra lo stile del violino jazz ispirato alla lezione di Stéphane Grappelli e i materiali cubani ha fatto prendere un’inattesa direzione alla carriera della Cañizares, dando forma a una musica di raro equilibrio tra gli estremi del colto e il popolare. Col suo gruppo mette in scena uno spettacolo dalla forte valenza rituale, ricco di contrasti espressivi, sostenuto da una presenza scenica abbagliante.

Ha collaborato con Gilles Peterson, Ibrahim Malouf e, recentemente, Omar Sosa, col quale ha inciso l’album Aguas. Nel suo disco Invocación (2015) rende omaggio alle persone a lei più care, oltre che agli Orisha e ad artisti particolarmente amati come Edith Piaf, il compositore venezuelano Simón Diaz e il poeta cubano Luis Carbonell.

Il sassofonista ravennate Alessandro Scala è noto nei giri del jazz, della bossa nova, del nu-jazz e del funk: solista versatile e dal sound personale. In questi generi si cimenta sia alla testa di propri gruppi (nei quali compaiono spesso Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Rosalia de Souza) che in qualità di sideman al servizio di leader come Sam Paglia. Perfezionatosi anche sotto la guida di Jerry Bergonzi, Bob Mintzer, Steve Grossman e Rosario Giuliani, Scala ha accumulato nel corso degli anni un enorme numero di collaborazioni: da Bob Moses a Jimmy Owens, James Thompson, Simone Zanchini, Roberto Gatto.

Nel corso di varie edizioni degli Aperitifs, Scala ha proposto progetti tematici dedicati ai grandi maestri del sax tenore. Questa volta, con “Sax for Porter”, indirizzerà invece i suoi assolo sul repertorio di uno dei massimi compositori del Novecento: Cole Porter.

Informazioni: 
Jazz Network, tel. 0544 405666;
email: info@jazznetwork.it;
website: www.ravennajazz.it - www.crossroads-it.org - www.erjn.it - www.jazznetwork.it.

Prezzi: biglietto unico 12 euro (tessera Arci obbligatoria: € 5).

Indirizzi e prevendite

Teatro Socjale, via Piangipane 153, Piangipane. Biglietteria serale dalle ore 19:30: tel. 338 2273423. 

Casa Spadoni, via San Vitale 34, tel. 0544 34455. info@casaspadoni.it, www.casaspadoni.it.

Informazioni e prenotazioni telefoniche: tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), info@jazznetwork.itBiglietteria online: www.crossroads-it.org, www.teatrosocjale.it (si potranno degustare i cappelletti del Socjale, prenotazione a inizio concerto).



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.