Mirella Rossi: "Il Terzo Settore deve fare massa critica e difendere questo grande patrimonio"

Mirella Rossi: "Il Terzo Settore deve fare massa critica e difendere questo grande patrimonio"
Mirella Rossi - Presidente Consulta del Volontariato Ravenna

La riforma del terzo settore (D.lgs. 117 del 2017) nasce con lo spirito di tenere insieme in un testo unico, un pilastro fondamentale del welfare: volontariato, promozione sociale, cooperazione sociale, imprese sociali; tutte quelle preziose attività che si occupano di bene comune e che non hanno lo scopo del profitto. Siamo ancora in attesa di una dozzina di decreti attuativi. 

Osserviamo una battuta d'arresto, che sembra “un obiettivo non dichiarato” di imbrigliare e frenare con la complessità burocratica, la rigidità legislativa e il taglio di risorse questo patrimonio prezioso di servizio alla comunità fedelmente ispirato alla nostra costituzione.

In un’epoca in cui emerge sempre più la necessità di rapporti relazionali, di accoglienza ed inclusione, si vede invece la creazione di muri ed ostacoli populisti ed individualisti che contrastano e mettono in grande difficoltà chi dalla parte degli ultimi ha sempre cercato di trovare soluzioni a misura dì uomo alla povertà, alle migrazioni, ai bisogni e alla domanda di futuro dei più fragili.

Il volontariato a Ravenna rappresenta una grande risorsa riconosciuta, visibile e fondamentale per tutta la comunità. Risultato raggiunto anche grazie ad un lavoro di squadra con le istituzioni e il Centro di Servizio per il volontariato.

Per gli altri - di Ravenna rappresenta un’eccellenza nel territorio ravennate capace di essere punto di riferimento per i volontariati, per le istituzioni, per il welfare di cittadinanza.
La presenza radicata e capillare sul territorio, con sportelli attivi riesce a rispondere ad un bisogno di vicinanza, di prima informazione, di consulenza, di attivazione di percorsi dedicati per nuovi volontari, di supporto su settori di intervento specifici, percorsi formativi, feste del volontariato, e tutto quanto ogni anno si presenta di necessario per tutti i territori ravennati, dal più centrale al più distante. Un centro servizi ancora più indispensabile per tutto quanto sta mutando con la riforma del terzo settore. Un ottimo motore di dialogo nei difficili percorsi di co-progettazione che aiutano a costruire un tessuto sociale migliore.

Emerge una forte preoccupazione sul destino dell’associazionismo ravennate e sul sistema che lo regge. Seguiamo con attenzione tutto il processo di riorganizzazione e di applicazione della legge per i servizi al Terzo Settore.

Ci aspetta un tempo impegnativo che richiama tutte le organizzazioni presenti nella società civile e nell’associazionismo ad assumersi la responsabilità di cominciare a fare massa critica e trovare il coraggio di difendere questo grande patrimonio umano di relazioni e sostegno ai bisogni delle persone.


Mirella Rossi - Presidente Consulta del Volontariato Ravenna


13/05/2019


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.