Maltempo. Nottata di intenso lavoro per monitorare i fiumi. Nessuna esondazione nel ravennate

Maltempo. Nottata di intenso lavoro per monitorare i fiumi. Nessuna esondazione nel ravennate

È stata una notte di tensione e di intenso lavoro per i tecnici di Comune, Protezione Civile, agenti delle Polizia Municipali, Vigili del Fuoco e delle varie forze dell'ordine, tutti  impegnati nel monitoraggio di fiumi e corsi d'acqua per controllare l'andamento dell'onda di piena, che nei pressi dei vari abitati del territorio ravennate ha avuto il suo culmine dalle 21 in avanti.

Poco dopo le 23 di ieri sera, lunedì 13 maggio, il Comune di Ravenna ha diramato un'aggiornamento, nel quale si annunciava la riapertura di via Bagnolo Salara e di via Matellica (sp 64 congiunzione Mensa Matellica e sp 32 confine Crociarone), come disposto dalla Provincia di Ravenna.

La riapertura riguardava i tratti compresi tra l’incrocio con via Mensa (ponte sul Savio compreso), rotatoria con via Ruggine fino alla rotatoria all’incrocio con via Crociarone lato Cannuzzo.

Nella serata di ieri, l'argine del fiume Montone ha ceduto nei pressi del ponte dell'A14 in provincia di Forlì, verso l'abitato di Villafranca.

Nel ravennate l'emergenza principale riguardava però il fiume Savio a Castiglione e Mensa Matellica, nei comuni di Ravenna e Cervia, dove i livelli del fiume sono stati di record storico a circa 10 metri. Ai cittadini erano stati preallertati, con l'invito a recarsi ai piani alti delle abitazioni. Anche il Montone ha raggiunto livelli record e il colmo di piena a San Marco è arrivato dopo mezzanotte.

"La situazione dei fiumi sta migliorando - ha dichiarato poco fa il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale -, pur rimanendo costantemente monitorata. Ricordo che è ancora valida l'allerta meteo rossa per criticità idraulica. Mi rendo conto che le misure precauzionali adottate nella giornata di ieri, riguardanti la chiusura delle scuole, alcune evacuazioni e la sospensione di due mercati possono aver creato disagi, ma erano assolutamente necessarie per garantire la completa incolumità della popolazione".

"Fortunatamente - ha aggiunto - non ci sono state esondazioni, né allagamenti, ma sarebbero bastati pochi centimetri in più. E quindi abbiamo ritenuto doveroso prendere tutte le precauzioni possibili e adottare tutti i provvedimenti che ci consentissero di essere preparati al meglio in caso di necessità. Prima di tutto vengono la sicurezza e l'incolumità delle persone".

Nella Gallery, alcune immagini della situazione del fiume Savio ieri, lunedì 13, in zona Cannuzzo, Matellica, Castiglione di Cervia e Castiglione di Ravenna.

14/05/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Grazie, un GRAZIE a tutti quelli che, nella giornata di ieri e nella notte appena trascorsa, ci hanno tranquillizzato, in questa emergenza.- Bravissimi e grazie a tutti
14/05/2019 - bilancia
Concordo con Donato.Grazie!
14/05/2019 - italo
Un GRAZIE anche da parte mia.
14/05/2019 - Mario
Giusto per curiosità di un ignorante, se il livello dell'acqua dei fiumi uniti fosse arrivato al limite superiore, cosa avrebbero fatto per scongiurare l'allagamento di Ravenna?
14/05/2019 - agi62
@agi: le esondazioni non si possono fermare, si può operare cercando di ridurre i danni con evacuazioni della popolazione e “rotture” controllate delle arginature in zone che permettano il deflusso dell’acqua in aree di campagna ove questa arrechi il minor danno possibile.
15/05/2019 - Marco
@agi62,concordo con Marco.Forse sei troppo giovane per ricordare il 1966 quando il Montone straripo'.
15/05/2019 - Sergio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.