Giro d’Italia. Le modifiche alla circolazione in occasione della partenza da Ravenna il 21 maggio

Giro d’Italia. Le modifiche alla circolazione in occasione della partenza da Ravenna il 21 maggio

La partenza da Ravenna della decima tappa della 102ª edizione del Giro d’Italia, martedì 21 maggio, comporterà l’istituzione temporanea di una nuova disciplina della circolazione in strade del comune di Ravenna. Il percorso di trasferimento fino alla partenza ufficiale - il chilometro zero sarà posizionato a Borgo Montone - è il seguente: piazza del Popolo con partenza alle 13.30 circa, via Diaz, via di Roma, via Cesarea, via Romea, rotonda Grecia, via Po, viale Gramsci, rotonda Irlanda, viale E. Berlinguer, via M. Pascoli, viale V. Randi, rotonda Lussemburgo, viale V. Randi, rotonda Austria, via A. Einstein, via Fiume Montone Abbandonato e via Godo.

Di seguito le informazioni sulle principali modifiche che saranno apportate alla viabilità e la cui relativa segnaletica sarà posizionata entro venerdì 17 maggio.

· Divieto di transito per tutti i veicoli dalle 8 del 20 maggio alle 20 del 21 maggio in piazza del Popolo, piazza G. Garibaldi, piazza L. Einaudi, via A. Diaz. Conseguentemente a ciò verrà adottato il divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto quelli dei residenti e il traffico locale) in via A. Zecca e vicolo degli Ariani.

· Divieto di transito per tutti i veicoli dalle 8 alle 15 del 21 maggio in viale Farini, via di Roma (nel tratto compreso fra via B. Alighieri e via Cesarea), via Cesarea (nel tratto compreso fra via di Roma e circ.ne Canale Molinetto), via G. Carducci, via San Giovanni Bosco, via A. Monghini, piazza G. Mameli, via B. Alighieri (limitatamente al parcheggio posto al civico 15), viale S. Baldini e piazzale G. B. Rossi.

· Divieto di transito per tutti i veicoli dalle 10.30 alle 15 del 21 maggio relativamente al percorso di gara, come prevede l'ordinanza che sarà emessa dalla Prefettura: via Cesarea, via Romea, rotonda Grecia, via Po, viale Gramsci, rotonda Irlanda, viale E. Berlinguer, via M. Pascoli, viale V. Randi, rotonda Lussemburgo, viale V. Randi, rotonda Austria, via A. Einstein, via Fiume Montone Abbandonato e via Godo (le Forze di Polizia hanno facoltà di riaprire il traffico anche antecedentemente, previa verifica della percorribilità delle strade e dopo il passaggio della moto del Fine Gara).


Segnaletica temporanea in loco indicherà anche alcuni divieti di fermata e sosta, anche con rimozione forzata, in alcune piazze e vie interessate dagli allestimenti delle strutture logistiche del Giro d’Italia.

Anche i percorsi e le fermate dei mezzi pubblici subiranno modifiche che potranno essere consultate, una volta messe a punto, sul sito di Start Romagna. Sarà garantito il collegamento stazione-ospedale.

15/05/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Praticamente non si puo uscire di casa!!! E chi deve andare a lavoro e portare i bamb8ni a scuola???
15/05/2019 - Bc
Secondo me il boom turistico é dovuto anche al record di rompicoglioni che ci sono a Ravenna. Dev'essersi sparsa la voce e vengono a vedere i criticatori seriali che si lamentano di tutto. Favoloso.
15/05/2019 - Alessandro
...e ti pareva ??? lamentele !!! le 1000 Miglia danno fastidio.- La Maratona di Ravenna..da fastidio.- Il Giro d'Italia..rompe.. Ma si puo' ??? spettacoli unici e bellissimi per la nostra Citta' !! Cosa volete, Ravennati incontentabili.- dite che non si fa mai nulla!!!????Non oso immaginare se chiuderanno gli stradelli al mare e non potete arrivare sotto l'ombrellone con il suv !!! volete: solo Alberto Angela, o Raffaella Carra' ???? I bambini si portano anche in bici o a piedi !!! e se si abita lontano con il bus..o al limite estremo, come ho fatto con la mia famiglia, a Bologna, ho preso il taxi !!!!! 11 euro diviso 3...beh ci sta.- VIVA IL GIRO !!!!! e viva tutto quello che si fa a Ravenna
15/05/2019 - bilancia
E' molto importante che il giro d'Italia parta da Ravenna ! OTTIMO! è un biglietto da visita che richiama gente e aiuta il turismo !! Borgo Montone è onorata e orgogliosa di essere al km. 0 - EVVIVA IL GIRO !!
15/05/2019 - Ariete
brev bilancia....
15/05/2019 - gianni
Bc sarà meglio che ti informi se hai figli..le scuole saranno chiuse il giorno 21 maggio. Detto questo..prenditi 3 ore di ferie e porta i tuoi figli a vedere il giro..spettacolo sportivo unico e gratuito..cosa vuoi di più!!! E comunque anche dalla vicino Bagnacavallo prendono in giro i ravennati perchè si lamentano per tutto e non gli va mai bene niente..e non dimenticate la chiusura di vai trieste durante il festival..un must ormai!!! ss
15/05/2019 - Samantha Sassi
W IL GIRO.
15/05/2019 - ALDO
Non e' vero che il ravennate si lamenta sempre e che tutto dia fastidio. Non ho mai sentito nessuno lamentarsi per i raduni mangerecci:-))))
15/05/2019 - gastronomo
Viva il giro d'Italia!Benvenuto a Ravenna!
15/05/2019 - Paolo
A mìo avviso..."Bc"...ha lanciato il sasso per favorire i commenti: rompere.....(il ghiaccio).
15/05/2019 - Ermes
E' innegabile che qualche disagio ci sarà, però siamo realistici... il Giro passa una volta all'anno (alcuni anni non passa neppure) ed è un'occasione per dare visibilità alla città!
15/05/2019 - Tax19
Per chi si è perso un passaggio:le scuole sono chiuse!
16/05/2019 - Valentina
W il giro d’Italia e tutte le belle manifestazioni sportive che si faranno nella nostra splendida città, di qualsiasi entità esse siano ...vogliamo i suonatori di strada e tutto ciò che vediamo di bello nelle altre realtà ...
16/05/2019 - Cico
@Bc.....tranquillo le scuole sono chiuse
16/05/2019 - EgoErre
Io leggo e commenti(a volte commento anch'io),per capire cosa ne pensa la gente della notizia,ma non è possibile che ogni volta diventi una gara ad insultare chi la pensa diversamente. Come in questo caso, non ci si può limitare a esprimere la propria opinione senza dare del "rompicoglioni" a chi magari non frega niente del giro e si trova in condizioni disagiate proprio per il suo passaggio? D'altronde, questo spazio è proprio per poter esprimere il proprio pensiero, dubito fortemente che spostino la tappa solo perché qualcuno qui si è lamentato...si potrebbe limitarsi a esprimere il proprio parere senza pretendere che sia per forza quello universale? Grazie.
16/05/2019 - Andrea
Ma fatelo partire da Alfonsine, branco di steroidi !!!!!!!!
16/05/2019 - Ilpessimista
Voglio fare i complimenti a tutti coloro che commentano senza minimamente pensare alé altre persone ed ai disagi che possono subire... Grande altruismo. Vi sembra ragionevole andare a chiudere delle strade e modificare la viabilità su dei tratti che per coloro che abitano nel forese, ora che la ravegnana è chiusa, rappresentano quasi l'unica alternativa? Vi sembra intelligente spendere soldi per riasfaltare pezzi di strada solo perché ci passano i ciclisti quando abbiamo situazioni critiche completamente ignorate? (HANNO RIASFALTATO IL PEZZO DI VIA DI ROMA A TRAFFICO LIMITATO DOVE PASSERANNO 4 MACCHINE IN TUTTO PERCHÉ C'È ILSIRIO). Mica fanno passare il giro per la strada di Villanova che sembra un colabrodo. Poi miei cari non tutti possono muoversi coi mezzi. E chi fa un lavoro soggetto a reperibilità e deve muoversi liberamente e velocemente? Suvvia usiamo un po' la testa a differenza di chi c'è in comune che dovrebbe spendere i nostri soldi un po' meglio va là.
16/05/2019 - Luca
Luca, considera che i soldi spesi sono ampiamente ripagati dagli introiti della carovana rosa tra alloggi e turismo vario. Inoltre quando si è deciso questo evento il fattaccio della chiusa ancora non era accaduto. Arrabbiati piuttosto perchè per sistemare lo scempio ci vogliono 18 mesi! Io credo che gli interessi di uno non possano sovrastare questa bella cosa che FINALMENTE è a Ravenna. Le strade sono chiuse per 5/6 ore e credo che strade alternative ce ne sono a bizzeffe. Relax.
16/05/2019 - cris
Quest'anno va grassa ..tra elezioni e giro d'italia ...sai quanti lavori pubblici saranno portati a termine!!:-))
16/05/2019 - italo
Bravo andrea! Scuole chiuse o non chiuse x me personalmente è un disagio lo stesso! E direi che sono libera di esprimere il mio parere come il vostro!
16/05/2019 - Bc
Per rispondere a cris che ringrazio per l'educazione della risposta (lo dico senza ironia perché sia chiaro) io credo che visto ciò che è accaduto ad ottobre si potesse anche prevedere un cambio di itinerario in città e coinvolgere zone meno sensibili. In merito agli introiti derivanti dal seguito non credo siano così rilevanti per le casse comunali... Sicuramente possono esserlo per le imprese (alberghi e bar) privati che approfitteranno di questa occasione che è comunque mordi e fuggi perché non è sicuramente un turismo di persone che si fermeranno a lungo per poi visitare la città considerando anche che parliamo di una giornata come martedì. Ritengo che il bilancio sia sempre a sfavore dei soldi spesi dalla collettività rispetto a quelli guadagnati. La scocciatura invece è enorme ripeto per chi deve muoversi per lavoro. Forse saranno contenti coloro che sono a casa o che fanno un lavoro d'ufficio e quindi non devono mettere il naso fuori.
16/05/2019 - Luca
Quando si leggono i commenti ci sono sempre coloro che offendono(nell'anonimato) chi non la pensa come loro!Non sarebbe più educato rispondere e colloquiare civilmente ...da persone civili senza avere il fuoco sotto...?
16/05/2019 - maria teresa
Assolutamente d'accordo con @Luca, per chi abita nel forese è un grosso problema arrivare in città. Le scuole non sono tutte chiuse, quelle fuori dall'itinerario sono aperte...il problema è arrivarci. E non tutti possono prendere ferie o stare chiusi in casa. E' vero che si tratta di un solo giorno all'anno (e non tutti gli anni) ma è una gran rottura per chi si deve muovere.
17/05/2019 - GC
tutta colpa del giro d'italia... lo facessero a casa loro basta con queste competizioni internazionali ! vogliamo solo giri locali !
19/05/2019 - Antonella
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.