LA POSTA DEI LETTORI / Oggi sono andato al mare e... nessun venditore abusivo. Si respira sicurezza

Buongiorno, oggi per la prima volta da due anni a questa parte sono venuto al mare, mi sono sdraiato in riva ed ho iniziato a guardare la gente che passeggiava. E nessun venditore abusivo a perdita d’occhio.

Si respira ordine, sicurezza. E il fatto di pensare che ho contribuito a generare questo presente anomalo mi ha dato energie positive ed uno strano sorriso.
Pensando alle persone che sono piacevolmente colpite da questa situazione, ma non sanno che molte persone hanno lavorato duramente per renderla possibile!
Ho voluto condividere questo mio pensiero. Buona domenica.

Lettera firmata

09/06/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Tigre100
09/06/2019 - Will
Ha contribuito in quale modo a questo presente anomalo???
09/06/2019 - Zeus
Brutta cosa la miseria
09/06/2019 - Will
Poteva andare al mare anche l'anno prima! Se il suo pensiero (mi par di aver compreso) era quello di dire che è grazie a questo governo( e al suo voto )che c'è la sicurezza sulle spiagge...ops, le comunico che la legge è in vigore da due anni ed è stata fatta dagli amministratori romagnoli! Le è sfuggito che pure il frequentatore assiduo dei nostri lidi nonché attuale responsabile della sicurezza (??? ) lo disse apertamente già nel 2017 con tanto di complimenti alle amministrazioni locali! Peccato! La legge spiagge sicure non è farina di questo governo, (anzi, è stata "copiata" da questo governo!)comunque mi fa piacere che lei abbia potuto godersi il mare e la spiaggia grazie ad una legge fatta dagli attuali amministratori locali! Buona domenica a lei!
09/06/2019 - Viola
Già da l’anno scorso non ci sono più i venditori abusivi.Veramente adesso si sta bene in spiaggia prima più che spiaggia era un mercato
09/06/2019 - Sara
Sono anni che è così. Il lettore è un pò pigro e dovrebbe andare in spiaggia più spesso. E poi per quale motivo si prende il merito? Boh, il mondo è bello perchè è vario.
09/06/2019 - Alessandro
Perchè è il "venditore abusivo " che la mette in stato di precaria sicurezza? boh...
09/06/2019 - erossi77
poco lontano da te c'era Salvini sdraiato; ecco il perché !.
09/06/2019 - #nonnonino
Qualcuno ha chiuso la stalla quando i buoi sono usciti?
09/06/2019 - Francesco
Anch'io dopo tanti anni ho ripreso a frequentare il nostro litorale.Finalmente,in spiaggia,ci si può rilassare,riposare,leggere,senza essere"martoriati"da una continua processione di venditori ambulanti che a volte assumevano pure atteggiamenti insistenti ed arroganti.
09/06/2019 - pigiabone
Condivido il pensiero del lettore, per cui credo sia doveroso ringraziare l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine per il risultato raggiunto.
10/06/2019 - Marco
Sono d'accordo in pieno con quello che Lei scrive.- Pero', le Sue energie positive e il suo sorriso non la fanno pensare....Ma quelle persone che si guadagnavano la vita (disonestamente, chiaro !!!!) cosa fanno ora ??? non è che siano quelle che fanno aumentare i furti nelle case, che, a dispetto di quello che dicono, sono aumentati e NON calati !!????
10/06/2019 - bilancia
http://www.ravennanotizie.it/articoli/2019/06/04/ruba-zaini-in-spiaggia.-polizia-di-stato-arresta-a-marina-di-ravenna-taccheggiatore-faentino.html Aria di sicurezza.... Guarda oltre il tuo naso, va là!
10/06/2019 - Rossella
Rossella HAI vinto tutto .
10/06/2019 - Ilpoetadelleffimero
Il lettore ha espresso un concetto tra le righe che a molti commentatori non piace; finché peró si faranno contrapposizioni sterili tra le (defunte) destra e sinistra, e non si valuterà l'operato di chi governa in generale (sei stato bravo? allora continua così. Hai toppato in pieno? Avanti un altro) non cambierà nulla. Basti vedere nel mio piccolo caso, se mi capita di criticare il sindaco per quello che non sono soddisfatto: sembra di sparare sulla croce rossa. Siamo nel 2019, "ragassi"...!
10/06/2019 - Lucio Campiani
@ Lucio: il problema nn è destra o sinistra, ma buon senso. nella ns. riviera la presenza dei venditori abusivi era già in calo, tant’è che il ministro errante dell’interno l’anno scorso lodò il metodo adottato dalla ns. riviera e voleva proporlo anche nelle altre zone...
10/06/2019 - Marco
@Marco: pienamente d'accordo, difatti quanto dico si vede dopo il risultato dei ballottaggi alle comunali, al di là del trionfo leghista (o della rimonta del pd): alcune città di centro sinistra passate al centro destra, altre viceversa, altre confermate. Ci sarà dunque un motivo, no?
10/06/2019 - Lucio Campiani
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.