Il centro studi Manlio Monti compie 2 anni

Il centro studi Manlio Monti compie 2 anni

Si è riunita sabato scorso a San Michele l'Assemblea dei soci del Centro Studi Manlio Monti; l'istituto, nato 2 anni fa, prende il nome dall'appassionato sindacalista fondatore della UIL di Ravenna e grande esponente repubblicano. Alberto Gamberini, che lo presiede, aprendo i lavori ha sottolineato "il dovere morale di sviluppare l'attività del Centro Studi che ci lega a veri protagonisti dello sviluppo economico e sociale di Ravenna come Monti ma anche a chi ne è stato fondatore e anima come Pietro Barberini".

Sono poi intervenute Novella Barberini Sacchetti e Claudia Foschini, rispettivamente segretaria e coordinatrice del Centro che hanno ricordato i vari appuntamenti promossi negli ultimi mesi e ringraziato i nuovi affiliati, sempre più numerosi che si iscrivono e collaborano. Giannantonio Mingozzi, anche in qualità di presidente di TCR, il terminal portuale, ha illustrato alcune iniziative che si intendono promuovere entro l'anno rivolte in particolare alla formazione civica e professionale dei giovani nonchè alle problematiche infrastrutturali e portuali di Ravenna alle quali occorre dedicare nuovo impegno ed attenzione.

Infine il vicesindaco Eugenio Fusignani concludendo i lavori ha apprezzato l'autonomia e l'indipendenza del Centro Studi di matrice laica augurandosi che ogni iniziativa di studio e convegnistica possa essere di stimolo e di pungolo per la crescita di Ravenna e per l'attività delle istituzioni pubbliche.

10/06/2019

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.