LA POSTA DEI LETTORI / Perchè Gordini è definito patriota e non partigiano?

LA POSTA DEI LETTORI / Perchè Gordini è definito patriota e non partigiano?

Interrogativo, un po'inquieto. Ricevo dall'amico Nino Carnoli l'immagine allegata. Non sono a Ravenna e non mi è possibile rendermi conto di persona. Mi chiedo. Siamo tornati agli anni Cinquanta, quando la parola partigiano non era pronunciabile?

Certo, Mario Gordini donò la sua vita, da partigiano, all'Italia, sperando che potesse diventare una vera patria che, nel 1944, non sentiva sua. Il serpente che crea un 8 potrebbe andare bene, perché, se non ricordo male, è simbolo di perfezione. E Mario Gordini potrebbe essere definito, come intitola un suo bel libro Giovanni De Luna, La Resistenza perfetta.


Cerchiamo di capire, i prossimi giorni, le motivazioni di chi ha concepito immagine e definizione.

Paola Patuelli

11/06/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Domanda ben posta. Con l'aria che tira rischiamo di trovarci qualche strada dedicata a Ettore Muti. Vediamo come andrá la toponomastica nella ducesca Forlí governata dalla Lega.
11/06/2019 - Alessandro
credo che ci siano problemi ben più importanti che il soffermarsi a decriptare una targa....
11/06/2019 - lettrice
Perché ormai si è sdoganato anche il linguaggio fasc.... Ah, dimenticavo...non si può dire neppure questo !
11/06/2019 - Giovanna Montanari
Patriota/Partigiano sono sinonimi, non ci vedo il problema......................
11/06/2019 - Babbeo
cara lettrice,c è sempre un problema più grande per non discutere di qualcosa.o parlare di cose che ci colpiscono ma non avere il coraggio di esporsi
11/06/2019 - batti
dalla Treccani: "Persona che ama la patria e mostra il suo amore lottando o combattendo per essa" e quindi cosa c'è di sbagliato??? mi pare una polemica assurda, tantopiù che partigiano assume una connotazione prettamente politica, mentre patriota no....
11/06/2019 - Hypersthene
Tempi bui stanno arrivando . Pensate se verrà intitolata una strada a Salvini
11/06/2019 - Andrea
Gentile Andrea, io dedicherei una strada a Salvini, però con la scritta: e i 49 milioni?
11/06/2019 - Giovanni lo scettico
@ Giovanna Montanari: a parte che mi risulta la toponomastica sia prerogativa dell' amministrazione comunale, la relazione tra il linguaggio fascista e il termine "patriota" sarebbe? . Vedi commento sensato di Hyperstene. @ andrea, generalmente le strade si intitolano ai defunti..i tempi bui tarderanno un po' ad arrivare ????
11/06/2019 - Anna M
C'è una bella differenza tra Patriota e partigiano
11/06/2019 - Geng
Cari signori se mi permettete è la parola patriota che oggi non viene mai pronunciata. Qualcuno la associa abusivamente a quella di sovranista. I più moderni lottano per la libertà, per i diritti e non per la patria. Poi chi debba codificare diritti e libertà attraverso una costituzione poco importa. Ormai in una sorta quasi diu protestantesimo politici ognuno adotta la costituzione che più gli confà . Hypersthene, stai predicando ai turchi, per usare una espressione di De Roberto autore de "I Vicerè". Non ti possono capire, sono di quelli, citando questa volta Voltaire, che hanno il cervello storto.
11/06/2019 - PORTER
Non vedo cosa possa cambiare, è sempre una strada, come tante altre. Comunque i salottini servono solo a far perder tempo e con le polemiche non si risolve nulla, ad ogni modo libertà di parola
11/06/2019 - lettrice
@hyper fa il precisino ma sbaglia contesto. Patriota è colui che lotta contro l’invasione straniera (ovvero difende il proprio territorio), partigiano è invece più consono a colui che sta dalla “parte” giusta contro quei connazionali che negano libertà e democrazia (leggi fascisti). Quelli come Gordini sono stati entrambe le cose.
11/06/2019 - nautilus
Trovo le due parole del tutto sinonime anche se per tradizione si usa "patriota" per il Risorgimento e "partigiano" per la Resistenza. Ma quello che importa sono i due numeri sotto il nome, che parlano di un ragazzo di 33 anni morto per la libertà e la pace. Onore senza tempo per i nostri eroi.
11/06/2019 - Marco O.
@nautilus, il virgolettato è preso testualmente dal vocabolario Treccani online, io ho aggiunto solo che partigiano assume una precisa connotazione politica (e dal suo discorso lei lo conferma ampiamente), mi vuol far credere che lei ne sappia più della Treccani??? fát sburó.....
11/06/2019 - Hypersthene
@ nautilus. : a voler fare i precisini i partigiani non lottarono solo contro i fascisti, ma anche contro i nazisti, che se ben ricordo non erano connazionali.
11/06/2019 - Anna M
@hyper continui a voler fare il precisino ma continui a farla fuori dal vaso e l’unica cosa che capisco è che se mai dovesse ricapitare una guerra partigiana (Dio ce ne scampi) tu chiederesti anzitempo a chi ne vorrà far parte la tessera partitica.
11/06/2019 - nautilus
partigiano o patriota la targa è molto brutta.
11/06/2019 - jack
Hyper come procedono gli studi da magistrati ?
11/06/2019 - mauro
I problemi sono altri.
12/06/2019 - ALDO
Proviamo ad argomentare sul sesso degli angeli?
16/06/2019 - Claudio Benini
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.