Libro Aperto. In uscita il numero 97 della rivista culturale

Sta uscendo il numero 97 di Libro Aperto, la rivista esclusivamente culturale, di respiro nazionale ed europeo, diretta da Antonio Patuelli ed edita dalla omonima Fondazione senza scopo di lucro e frutto esclusivamente di volontariato.

Questo volume, di grande formato, di 196 pagine, si apre con la rubrica “Europa in cammino” con un testo di Camillo Benso Conte di Cavour sulle strade ferrate in Italia ed un saggio di Dario Velo sulla difesa dell’Europa.

Nella rubrica “Libertà economiche” appaiono saggi di Antonio Patuelli su capitalismi e banche e di Domenico Ocone sulle aziende familiari.
Quindi la rubrica “Le garanzie” vede i saggi di Francesco Felis su “Il potere di punire, il potere di interpretare”; di Filippo Tamietti sulla società delle fake news, verità e politica nell’era della disinformazione; di Francesco Tomasicchio su Hans Kelsen.

L’ampia sezione “Il tempo e la storia” pubblica saggi di Carlo Vivaldi-Forti sull’impresa fra Medioevo ed epoca moderna; di Mario Montorzi sulla “menzogna”; di Roberto Campisi sugli hegeliani liberali e Benedetto Croce, acuto interprete di Hegel; di Francesco Bonini su Pellegrino Rossi; di Gilberto Muraro sulla Repubblica Romana 170 anni dopo; di Umberto Levra sul separatismo cavouriano nei rapporti tra Stato e Chiesa; di Antonio Patuelli su Giolitti dopo lo scandalo della Banca Romana; di Aldo G. Ricci su Vittorio Emanuele III e i socialisti; di Dino Mengozzi sulla “settimana rossa” di Luigi Lotti; di Nicola Carozza su “Cento anni dall’appello ai ‘liberi e forti’ di Luigi Sturzo”; di Giovanni di Capua su Giuseppe Paratore; di Eugenio Capozzi su Giuseppe Maranini; di Pier Franco Quaglieni su Giuseppe Saragat; di Giuseppe de Vergottini sul Trattato di Osimo e la rinuncia a una parte del territorio nazionale; di Tito Lucrezio Rizzo sul Generale De Lorenzo ed i fatti del ’64; di Sandro Rogari su Spadolini inedito, venticinque anni dopo; di Gabriele Canè sui sabati del Presidente-Direttore Spadolini; di Cosimo Ceccuti su Giovanni Spadolini e Paolo Bonetti e di Fabio Grassi Orsini su Sergio Pininfarina.
Nella sezione “Ricordando” appaiono scritti di Giuseppe Morbidelli su Antonio Zanfarino, “illuminatore” (anche) dei costituzionalisti e di Gerardo Nicolosi su Fabio Grassi Orsini.

Inoltre, nella rubrica “Uomini donne e libri”, vengono pubblicati scritti di Pierluigi Visci, Giorgio Amadei, Gianni Ravaglia, Mario Arpino, Saverio di Jorio, Fabio Grassi Orsini, Giuseppe Morbidelli, Gerardo Nicolosi, Massimo Ragazzini, Fiorenza Taricone e Pietro V. Fracanzani.

Libro Aperto è diffuso esclusivamente in abbonamento: per informazioni tel. 0544.35549 anche fax – 0544.36871 – 0544.212649; e-mail redazione@libroaperto.it; sito internet www.libroaperto.it

11/06/2019

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.