Accoltellamento in Darsena. Uomo aggredito e ferito al termine di una accesa discussione

Accoltellamento in Darsena. Uomo aggredito e ferito al termine di una accesa discussione
Il 30enne ferito, mentre viene soccorso dal personale del 118

La zona della Darsena, in testa Candiano, è stata teatro, nella tarda serata di ieri 11 giugno, di un grave fatto di cronaca. Tutto ha avuto inizio con una discussione che in breve tempo si è trasformata in un'aggerssione ai danni di un 30enne di origine nordafricana, che è stato colpito con coltello ad una gamba. L'uomo ferito è quindi fuggito in bicicletta e giunto all'altezza della sede della Polizia Locale, in Via d'Allaggio, si è accasciato a terra.

Alcune persone, che si trovavano in zona, hanno notato la scena, hanno soccorso il 30enne ed avvisato il 112.
Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118 e le forze dell'ordine che hanno iniziato le ricerche dell'aggressore, visto fuggire lungo la banchina in direzione Ponte mobile.

12/06/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Tutta colpa del troppo caldo, eh?
12/06/2019 - Lucio Campiani
La zona darsena, in testa al candiano, un posto tranquillo dove portare i figli a fare una passeggiata in riva al canale. Un posto dove i giovani ravennati e non, socializzano, un posto romantico carico di storia e di aneddoti. Si muove anche la movida di altre località per venire in darsena, un punto di orgoglio per Ravenna, città quasi capitale della cultura.
12/06/2019 - Fazio
Quando leggo di questi fatti, vedi anche quello avvenuto nel Borgo San Rocco pochi giorni fa, mi chiedo: ma per cosa litigano? Qual'è la torta che non vogliono spartire? Chissà perchè ma penso ad affari illecit e penso che siamo circondati da violenti delinquenti, è inutile negarlo.
12/06/2019 - Sylar Surfer
Girano tutti con il coltello, mah!!!!
12/06/2019 - Gb
Aventi, Ravenna città tranqiilla e sivura.
12/06/2019 - Franco
Cosa possono mai litigarsi? La zona. Lo spaccio di droga niente altro... nessuno lavora, ma nessuno blocca le loro richieste del permesso di soggiorno, rimangono tutti qui a piede libero
12/06/2019 - Maya
città tranquilla, zona Darsena peraltro molto bella alcuni commenti denotano come non si siano mai viste zone di altre città, magari Milano ma non è polemica. D'accordissimo che se si accoltellano sia per droga o giri loschi. L'accoltellato qualcosa dovrebbe sapere o conoscere. Vorrei senza sembrare buonista anzi, far presente che non tutti sono uguali , c'è anche chi per 2/3 euro all'ora lavora nelle nostre campagne "in nero" per 10 ore al giorno oppure altri che vivono in affitto in 7/8 in appartamenti al mare in due camere pagando poco a testa ma molto per l'appartamento.
12/06/2019 - eddaie
Io ho visto in parte la scena, il coltello è stato trovato vicino all’almagià e i ragazzi che scappano non mi sembravano verso il ponte mobile ma vabbè. Anche qua cè della confusione
12/06/2019 - Ste
Vedrete, appena sarà attivo il nuovo sottopasso, immagino poco costoso e molto utile, che la zona risorgerà a nuovo splendore.
12/06/2019 - F.S.
In tutte le città ci sono individui del genere, certo non sono un bel biglietto da visita ma Ravenna non è la peggio........... occorre eseguire espulsioni ma tocca al ministero dell'interno, forse impegnato in altre questioni. @ Maya: non sono tutti così, nel rispetto di tanti che lavorano sodo, io ne conosco, non si può generalizzare. Cmq preferisco loro che si azzuffano per fatti illeciti legati forse allo spaccio (a me non hanno mai offerto nulla), ai tanti provenienti dall'est che si intruffolano nelle nostre case per rubare, forse vi da fastidio il colore della pelle?
13/06/2019 - elio62
cari ravennati, come dice vasco in una sua canzone.....dimentichiamoci questa città......ormai non la recuperiamo piu.
13/06/2019 - mauro
@elio62, non dobbiamo necessariamente preferire gli spacciatori ai ladri, vanno espulsi immediatamente entrambi, o sbattuti in galera per anni, in questo senso la Lega dovrebbe cominciare a lavorare sodo, Salvini dovrebbe smetterla di farsi dei selfie ovunque ed andare in Parlamento a lavorare, tutta la giustizia italiana andrebbe riformata e alla svelta....è una necessità!
13/06/2019 - Hypersthene
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.