Lotta al Dissesto idrogeologico. Croatti (M5s): “la tutela del territorio è finalmente una priorità”

Prevista la messa in sicurezza del canale dei Mulini tra Castel Bolognese e Solarolo

Più informazioni su

“Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato il 4 luglio l’elenco degli interventi per il 2019 in riferimento al Piano Nazionale per la Mitigazione del Rischio Idrogeologico, il ripristino e la tutela della risorsa ambientale, denominato “Proteggi Italia”. Complessivamente sono stati individuati 263 progetti. Sono gli interventi che le regioni ritengono più urgenti per la tutela della sicurezza delle persone e del territorio. In Emilia Romagna saranno 18, per un importo di 21,68 milioni di euro “spiega il senatore del MoVimento 5 Stelle Marco Croatti.

 

“Tutti i piani proposti garantiscono l’avvio della spesa già nel 2019, e gli interventi contenuti hanno il carattere di urgenza e indifferibilità – prosegue Croatti -. Approvando il Decreto “Cantiere Ambiente”, il Ministro Costa in questo anno ha prima dovuto sburocratizzare le procedure che comportavano circa due anni di rimpalli tra enti per approvare un progetto – tempo ora sceso praticamente a soli tre mesi – e adesso ha approvato questa lista di interventi in quanto immediatamente cantierabili”.
 
“Per la provincia di Ravenna è prevista la messa in sicurezza del canale dei Mulini tra Castel Bolognese e Solarolo con costruzione di una cassa di espansione. Intervento finanziato dal Piano con 2,775 milioni di euro” – prosegue Croatti -. “Sono tutti interventi fondamentali e urgenti per garantire la tutela del nostro territorio e la mitigazione di rischi che, anche nella nostra provincia, hanno comportato in passato situazioni ed episodi di grande pericolo. Non possiamo vivere in balia del meteo e dei sempre più violenti e repentini fenomeni piovosi causati dai cambiamenti climatici. Sono queste le tante piccole opere utili che servono per salvaguardare l’Italia, l’ambiente e la sicurezza dei cittadini e rilanciare in maniera virtuosa la nostra economia mettendo al primo punto la sostenibilità ambientale” conclude il senatore del MoVimento 5 Stelle.

Più informazioni su