Al parco pubblico di San Patrizio fase conclusiva del percorso partecipativo

Più informazioni su

Venerdì 12 luglio dalle 17,30 alle 23 il parco pubblico di San Patrizio sarà teatro della fase conclusiva del percorso partecipativo “E se domani…un pozzo di idee per San Patrizio”, progetto del Comune di Conselice, con il sostegno della L.R. 15/2018 della Regione Emilia-Romagna.

Il progetto ha preso avvio nel mese di gennaio ed ha coinvolto in maniera diretta cittadini, amministratori, commercianti, tecnici ed associazioni per riprogettare il futuro della frazione – spiegano dal Comune di Conselice -. Attraverso assemblee pubbliche, incontri di cittadini e la costituzione di gruppi di lavoro, sono stati individuati quattro interventi ritenuti prioritari dai partecipanti: il restyling della centrale via Mameli, il recupero del parco pubblico, il rilancio delle attività commerciali e del loro potenziale e la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale di collegamento con Conselice.

I quattro progetti sono stati approfonditi, dal punto di vista tecnico, normativo ed economico e sono diventati veri e propri piani partecipati che saranno approvati dai cittadini che parteciperanno all’evento finale del percorso di venerdì e infine sottoposti all’Amministrazione Comunale di Conselice.

Nell’occasione i 4 distinti progetti saranno presentati nel dettaglio e chi prenderà parte alla grande festa avrà ancora l’occasione di apportare il proprio contributo integrando o modificando il contenuto delle proposte.

Ciò che caratterizza maggiormente questo tipo di attività è la partecipazione e il pragmatismo con cui si è stilato il programma dei lavori per arrivare a idee concrete e condivise e che avessero, in particolare, ricadute positive sulla qualità della vita degli abitanti, dei residenti e delle attività commerciali. Lo stesso programma della festa finale del percorso partecipato è un chiaro esempio di come gli spazi e il tessuto sociale della frazione possono essere valorizzati e incentivati.

Dalle strutture presenti nel parco, al coinvolgimento di negozi, locali e associazioni attive a San Patrizio si è costruito un cartellone trasversale, in grado di intercettare target differenti: bimbi, famiglie, anziani, imprenditori, istituzioni così da sperimentare in maniera diretta il principio della partecipazione attiva e la valorizzazione degli spazi.

Il programma della giornata

Dalle ore 17,30 – Prove di sport in piattaforma: Basket a cura della Virtus Imola (dai 7 ai 15 anni) e Pattinaggio a cura di ASD Rinascita.
Ore 17,30 – Laboratorio di autocostruzione di giochi per il parco: Ernesto Saracino, coordinatore pedagogico, incontra i genitori per progettare i giochi e fare prove di autocostruzione
Ore 17,30 – apertura del bar del parco con bibite e gelati a cura di Wine Bar
Dalle 18,30 alle 19,30 – passeggiata di pulizia e raccolta dei rifiuti abbandonati nel parco e allungamento muscolare finale a cura di di ASD Movimento & Benessere e ASD Atletica San Patrizio
Ore 19,30 – Laboratorio di giocoleria a cura di Draco
Ore 20.00 – musica dal vivo con Nilza Costa trio, (musica afro brasiliana) con la presentazione del nuovo album “Le notti di San Patrizio”.
Dalle 19,00 – picnic libero nel parco
Per partecipare è sufficiente portare cibo e bevande per condividerle con gli altri. Chi non avesse tempo di cucinare può ordinare il proprio cestino al ristorante Ca’ Vecia (prenotazioni entro giovedì 11 chiamando il 347-9258759).
Ore 21 – Spettacolo di fuoco e giocoleria a cura di Draco
Dalle 21,00 alle 23,00 si balla con la musica del DJ Mic-1

Il quadro generale

Un lavoro che si è protratto per circa sette mesi, con interviste, incontri, approfondimenti, valutazioni tecniche, confronti: il tutto per riprogettare la frazione di San Patrizio, partendo dal coinvolgimento diretto dei residenti e dei commercianti.
In questa frazione in cui vivono 1157 abitanti, ci si è interrogati su quali fossero le strade migliori e le opportunità per aumentare la qualità della vita. Attraverso un progetto avviato dal Comune di Conselice e finanziato dalla Regione Emilia Romagna (con la L.R. 15 del 2018), si è lavorato per rispondere alle esigenze manifestate dai cittadini riguardo il futuro di San Patrizio, fissando degli obiettivi chiari e concreti e dotandosi di strumenti che consentissero ai cittadini di sperimentare modelli collaborativi per lo sviluppo sostenibile finalizzati alla riqualificazione di alcuni luoghi della città. E’ stato elaborato così un piano triennale finalizzato alla progettazione ma anche alla ricerca fondi per dare corpo alle idee.

Il lavoro svolto

A partire dal mese di gennaio, con la presentazione del progetto e la call rivolta ai cittadini, si è sviluppato un percorso partecipato che ha coinvolto non solo le istituzioni ma anche il tessuto economico e tutto il potenziale umano della frazione, a partire dalle associazioni culturali e sportive fino ad arrivare ai singoli abitanti, chiamandoli a raccolta cercando di immaginare e di impegnarsi a loro volta nel processo di cambiamento e di recupero dell’area verde, del corso principale della frazione e del cuore di San Patrizio. Sono state realizzate oltre 100 interviste, la maggior parte delle quali dal vivo. Da qui sono emersi i temi e le proposte ritenute prioritarie dagli abitanti della frazione. Con un’assemblea pubblica e una consultazione online si è proceduto, poi, ad una selezione ulteriore delle idee cercando di individuare pochi ma chiari e concreti obiettivi da raggiungere. Da qui hanno preso vita i gruppi di lavoro cittadini, tecnici e assessori di riferimento per pensare alle proposte. Quelle idee, ora, saranno presentate alla cittadinanza per essere commentate, modificate e votate e indirizzate alla giunta.

L’ultimo step

Gli interventi ritenuti prioritari dalle associazioni, i commercianti, i cittadini coinvolti in questo percorso hanno portato alla stesura (con annessa fattibilità) di proposte che riguardano la realizzazione di una pista ciclabile, iniziative di rilancio delle attività commerciali esistenti e incentivo all’apertura di nuove realtà, la riqualificazione di via Mameli e il rilancio del parco cittadino. Durante la giornata i partecipanti potranno votare le proposte con la possibilità di apportare ulteriori modifiche, commenti e integrazioni. L’evento conclusivo, infine, sarà occasione per l’amministrazione di illustrare il piano di videosorveglianza e la realizzazione di palestre a cielo aperto del progetto ALBACO.

Più informazioni su