Alla Rocca di Ravenna nasce il Nonzoo, contro “l’abbandono degli animali gonfiabili”

Più informazioni su

Nasce alla rocca Brancaleone la più grande campagna mondiale di sensibilizzazione  per prevenire l’abbandono di animali gonfiabili. La stagione balneare con i suoi eccessi di sta concludendo, i lettini si chiudono, i teli da mare vengono asciugati e molti animali gonfiabili vengono abbandonati nei garage, nelle case al mare e nelle borse impolverate, rendendo inutili tonnellate e tonnellate di plastica.

Per evitare questa “piaga” Roccalab, la sinergia di Jem, Cooperativa San Vitale e Villaggio globale che sta riportando la Rocca Brancaleone al centro della vita della città, ha ideato un progetto che si offre di ospitare i nostri “animali”.

Nonzoo é uno spazio senza animali vivi e pieno di soli animali gonfiabili, dove ogni animale è accompagnato da pannelli informativi che riportano informazioni scientifiche per fare in modo che gli animali reali e fantastici siano una forte occasione educativa.

“Il Nonzoo é un fortissimo progetto educativo che intende portare a tutti la familiarità con gli animali selvatici, anche quelli pericolosi per l’uomo. Certo il fatto che gli animali non siano di carne e sangue semplifica molto la convivenza pacifica tra specie antagoniste nel medesimo luogo; in secondo luogo rende possibile studiare le singole specie, i loro habitat e l’interazione pacifica tra animali al di fuori della competizione per le risorse alimentari senza esclusione di colpi che siamo soliti osservare” afferma il responsabile del nonzoo.

La campagna di raccolta degli animali è già partita e sono arrivati in famiglia un’orca maschio, uno squalo femmina, un coccodrillo maschio, un pappagallo titubante, una vipera femmina e un serpente in via di identificazione.

“Vi invitiamo a portarci i vostri amici gonfiabili – dicono gli ideatori del progetto – e possiamo garantire che la convivenza con altri animali li renderà più abili ad interagire anche con la specie umana l’anno successivo. Per quanto riguarda i nuovi ospiti sappiamo che sta per arrivare un fenicottero e facciamo quindi un appello accorato per chiunque avesse uno di questi animali, di qualsiasi età perché sappiamo da fonti certe che sono soliti andare almeno in stormi da 4 esemplari”.

Gli organizzatori di questo curioso progetto fanno anche un appello a biologi, etologi e veterinari del territorio per avere un supporto scientifico.

Note tecniche

Gli animali possono essere donati o dati in prestito da subito semplicemente presentandosi alla Rocca o chiamando al numero 388-8386695.
Il parco sarà attrezzato dal 3 di novembre, per avere il tempo necessario ad ordinare le informazioni e per evitare che gli animali si spaventino per i festeggiamenti di Halloween che si terranno alla Rocca.
Instagram : @roccabrancaleone #nonzoo
Facebook: @RoccaLab

Più informazioni su