In Finlandia Città della Ceramica (Faenza) prosegue le analisi sul settore ceramico

Nei giorni 11-12 settembre 2019 si è tenuto a Seinäjoki (Finlandia) il terzo incontro di partenariato del progetto Clay (Cross Sector support for Innovative and Competitive Artistic Ceramic SMEs).

Il Gruppo Europeo di Cooperazione “Città della Ceramica” – AEuCC, con sede operativa a Faenza, è Advisory partner del progetto, con il ruolo di Responsabile della Comunicazione, a cura di Giuseppe Olmeti e Paola Casta. Per AEuCC, ha partecipato al terzo in contro in Finlandia Elisa Emiliani (collaboratrice di AEuCC per la progettazione europea).

I partner, provenienti da Italia, Finlandia, Francia, Portogallo, Romania e Spagna, si sono riuniti a Seinäjoki per il terzo incontro di partenariato del progetto, con l’obiettivo di discutere l’analisi dei bisogni effettuata dai partner stessi nel secondo semestre (dicembre 2018 – maggio 2019), costituito da un sondaggio per i principali stakeholder del settore ceramico, volto a comprendere le esigenze di innovazione nelle regioni partner. Il progetto Clay, infatti, attraverso la condivisione di buone pratiche e soluzioni innovative tra i partner nel settore ceramico artistico e artigianale, porterà allo sviluppo di politiche e azioni concrete a supporto e potenziamento della competitività delle piccole e medie imprese ceramiche europee.

Questo processo è partito da un primo studio preparatorio sui punti di forza e di debolezza, opportunità e minacce del settore ceramico, sviluppato da ciascun partner e coordinato dal Partner Capofila (Regione Umbria, Italia). Questo primo passo è stato seguito dal questionario sull’analisi dei bisogni e continuerà con l’identificazione delle buone pratiche che verranno utilizzate per ispirare un miglioramento concreto delle politiche delle regioni partner.

A Seinäjoki, i partner hanno condiviso i risultati del questionario. Le priorità di innovazione nel settore ceramico, secondo i risultati dell’indagine, sono: Marketing (43%); Innovazione di prodotto (29%) e innovazione di processo (28%).

Le misure più utili per stimolare l’innovazione, identificate nella stessa indagine dagli stakeholder, sono: aiuti economici e finanziari; programmi di formazione; iniziative intersettoriali e attività di networking.

Le parole chiave risultanti dal brainstorming con i partner e gli stakeholder, volte a ispirare i piani d’azione che porteranno a miglioramenti della politiche regionali, sono: tecnologie dell’informazione e della comunicazione; ricerca; costruzione e abitazioni; ambiente ed economia circolare; industria creativa.

Durante il primo giorno del meeting, Asta Boman-Björkell ha presentato la Ornamo Art and Design Finland (https://www.ornamo.fi/en/), un’associazione che promuove i designer nella società, fornendo consulenza legale e organizzando eventi con un focus sul patrimonio di modernismo e sfide del futuro. Ornamo conta circa 19.000 designer e 200 ceramisti.