La lughese Isabella Signani si piazza bene a Bastia Umbra

Prosegue il buon momento della scherma lughese, questa volta grazie a Isabella Signani che ottiene un ottimo piazzamento alla prima prova nazionale di spada tenutasi sabato 19 ottobre a Bastia Umbra, in provincia di Perugia. Si tratta di una gara di alto livello, a cui hanno partecipato oltre duecentosessanta schermitrici provenienti da tutta Italia e selezionate attraverso le prove regionali svoltesi nelle scorse settimane.
Isabella Signani ha superato agevolmente il proprio girone eliminatorio vincendo cinque incontri su sei: questo risultato le ha consentito di qualificarsi direttamente al secondo turno di eliminazione diretta, che ha superato battendo l’atleta romana Maria Vittoria Vestini. All’incontro successivo la spadista lughese si è trovata di fronte la catanese Giordana Gallina, anch’essa perentoriamente battuta così come – nei sedicesimi di finale – la ternana Barbara Capoccia. La corsa di Isabella si è fermata solo agli ottavi di finale dove è stata superata di un soffio (15-14 il risultato finale) dalla fortissima casertana Sara Maria Kowalczyk, giovane spadista già messasi in luce a livello internazionale.

Il quattordicesimo posto finale avvicina la schermitrice lughese alla finale del campionato nazionale assoluti – la gara più importante del calendario italiano – in programma a fine stagione a Napoli.
Alle gare di Bastia Umbra – maschile e femminile – hanno partecipato altri quattro atleti lughesi: si tratta di Simone Greco, Guido Pirazzini, Mattero Tellarini, Sara Billi. Tutti hanno ben figurato ottenendo buoni piazzamenti: l’esito della spedizione lughese a Bastia Umbra è dunque certamente di ottimo auspicio per il prosieguo della stagione.