Una scatola di biscotti per sostenere la piccola Anita di Cervia: iniziativa solidale per il Natale

A volte la vita inizia in salita. È il caso di Anita, bimba di Cervia, nata il 22 agosto del 2018 con una malattia genetica rara, la sindrome di Cri du chat, che porta a ritardi psicomotori e cerebrali e all’emissione di un pianto molto tipico, simile al miagolio di un gatto, da cui trae nome la sindrome.

Ma le sfide sono più dure quando si è soli e Anita non lo è: oltre a mamma Silvia e alla gemella Agata, fortunatamente sana, ha attorno tante persone che la sostengono. Una di queste è Amina El Morsli, mamma 31enne di due bambini di 1 e 4 anni, che d’estate lavora sulla riviera cervese negli stabilimenti balneari e d’inverno ha messo a frutto la sua passione per i dolci, inventandosi laboratori gratuiti di pasticceria per bambini. Su facebook gestisce una pagina, I piccoli pasticci di Mia e a Cervia ha realizzato già tante iniziative, nei bagni al mare e alla sala Malva, anche in collaborazione con il Comune.

un dolce per anita

Tramite i social ha conosciuto la storia di Anita e ha stretto amicizia con Silvia. Da lì è nato il desiderio di aiutarla a sostenere le ingenti spese che la famiglia si trova ad affrontare per gli interventi di riabilitazione che migliorano la vita di Anita. Nascono così i biscotti del cuore per Anita, realizzati artigianalmente da Amina e dal suo compagno Marco, che fa lo chef, racchiusi in una bella confezione regalo, realizzata con il supporto del negozio di bomboniere Voglia di Bonsai di Cervia.

COME FARE PER SOSTENERE ANITA

Le confezioni regalo si possono ordinare al numero telefonico di Amina, 327 0777513, entro il 15 dicembre. Le consegne saranno effettuate entro il 20. Per ora sono già state vendute o prenotate 150 confezioni ed entro Natale si riuscirà ad evadere un altro centinaio di ordini. Ogni confezione costa 10 euro e l’intero ricavato, tolte le spese vive per i materiali, andrà a beneficio di Anita e delle tante spese che la famiglia sostiene per i percorsi in piscina, di psicomotricità, di fisioterapia.

un dolce per anita

“Avevamo già provato la scorsa estate con una prima iniziativa in occasione del primo compleanno di Anita – spiega Amina –: un laboratorio di pasticceria in viale Roma, accompagnato dalla vendita per beneficenza di torte e biscotti. Purtroppo non raccogliemmo molto, così, in occasione del Natale, abbiamo pensato di riprovarci”.

“Ringrazio tutti quelli che ci sostengono – conclude Amina -, a partire da Voglia di Bonsai che ci ha aiutato con le confezioni, le tante aziende del territorio che mettono a disposizione i loro prodotti, permettendomi di mantenere gratuiti i laboratori di pasticceria, le persone che hanno già aderito alla raccolta fondi e la mia famiglia, il mio compagno, mia sorella e tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione di questa iniziativa. Come abbiamo scritto nel volantino, Noi ci mettiamo i biscotti, tu mettici il cuore!”.

un dolce per anita