Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Porto Corsini. Lista per Ravenna contraria alla chiusura dell’ufficio postale

Lista per Ravenna si è fatta carico, particolarmente nell’attuale mandato amministrativo 2016-2021, di tutelare e possibilmente rafforzare l’offerta dei servizi di pubblica utilità nelle frazioni più “abbandonate” del litorale ravennate, che sono quelle nord di Porto Corsini, Marina Romea e Casal Borsetti. Attraverso la raccolta di due petizioni popolari, è riuscita anche a salvarne l’assetto dell’organizzazione medico-sanitaria territoriale da un progetto dell’AUSL volto a frazionarlo e a restringerlo, ottenendone infine anche un miglioramento. Ora si prospetterebbero tagli del servizio postale, finora assicurato dagli uffici di Porto Corsini e Casal Borsetti, a servizio anche di Marina Romea, ai quali fanno capo, oltre alla locale cittadinanza residente e a quella turistica, le aziende industriali, portuali e commerciali in sinistra canale Candiano, nonché la Capitaneria di Porto che ha sede a Porto Corsini.

Per motivi non noti, potrebbe essere a rischio di chiusura l’ufficio di Porto Corsini, non certo per scarsa clientela, essendo invece più che affollato, anche troppo. Il piano di Poste Italiane non valuterebbe i disagi e i maggiori costi che i cittadini e le imprese dovrebbero sostenere per recarsi a Marina di Ravenna o a Casal Borsetti, soprattutto a carico delle persone anziane, che più incidono numericamente sui servizi di sportello di questo ufficio.

Poste Italiane è un ente economico pubblico controllato dalla Cassa Depositi e Prestiti, specie di banca dello Stato in cui confluisce tutto il risparmio postale italiano, oggi pari a 250 miliardi di euro. Il sindaco di Ravenna è membro, per la sua veste pubblica, del consiglio di amministrazione di questa Cassa.

Si ha dunque ragione di chiedergli se abbia ricevuto comunicazioni da parte di Poste Italiane, o comunque se sia al corrente di una  prospettata chiusura o ristrutturazione del servizio sportelli al pubblico dell’ufficio di Porto Corsini in viale Po; ed inoltre se intenda opporsi a tale eventuale decisione. La comunità locale, da cui abbiamo ricevuto la richiesta di questo intervento, non sarebbe disponibile ad accettare neppure chiusure temporanee dell’ufficio, né riduzioni di orario o di giornate di apertura.

Massimo Fico

(consigliere territoriale di Lista per Ravenna)