Niente bonus di 600 euro per i lavoratori di Mirabilandia. L’appello del PSI al sindaco: “faccia qualcosa per loro”

Il Partito Socialista di Ravenna si è schierato al fianco dei sindacati, che hanno lanciato l’allarme sul problema che vivono i lavoratori stagionali dei Parchi divertimento come quello di Mirabilandia. L’hanno fatto con un appello al sindaco di Ravenna, chiedendo che de Pascale porti le istanze dei lavoratori alle Istituzioni nazionali.

“Il sindaco di Ravenna e presidente della Provincia deve attivarsi a favore dei lavoratori del Parco della Standiana – spiegano i socialisti -: circa 500 stagionali sono rimasti senza aiuti perché fra i beneficiari dei 600 euro non ci sono le aziende riconducibili a parchi divertimento. Quindi, pur avendo diritto di usufruire del bonus in quanto stagionali, questi lavoratori sono stati tagliati fuori e, se il problema non verrà risolto, non potranno ricevere l’ammortizzatore neanche dopo la proroga della misura”.

“I sindacati si sono già mossi a sostegno dei lavoratori stagionali, ma INPS e Ministero del Lavoro non hanno ancora risolto questo nodo – afferma Francesco Pitrelli, segretario provinciale del Psi ravennate -. È dall’inizio dell’emergenza che noi socialisti chiediamo che nessuno venga lasciato indietro, per questo accogliamo l’appello dei sindacati e chiediamo a de Pascale di ascoltare i lavoratori dimenticati, affinché anche loro possano ricevere, come è loro diritto, il bonus dei 600 euro e possano guardare al futuro con maggiore serenità”.