Quantcast

Torna ScrittuRa Festival: si apre con la premio Nobel Tokarczuk, poi a luglio tanti autori imperdibili

Tra gli ospiti: Daria Bignardi, Amelié Nothomb, Nicola Lagioia, Teresa Ciabatti, Massimo Carlotto, Antonella Lattanzi, Camilla Boniardi, Stefania Auci, Loredana Lipperini, solo per citarne alcuni

Torna ScrittuRa festival, il festival della letteratura di Ravenna e Lugo giunto alla sua ottava edizione, diretto dallo scrittore Matteo Cavezzali, e realizzato grazie al contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune di Ravenna e Comune di Lugo assieme ai Comuni di Bagnacavallo, Fusignano e Cotignola. Il festival, con una anteprima l’8 giugno, si svolgerà a luglio nel chiostro della biblioteca Classense, a Marina di Ravenna, al Pavaglione e ai Chiostri del Carmine di Lugo con appuntamenti anche a Bagnacavallo, Fusignano e Cotignola.

“Ogni anno ScrittuRa è un festival che unisce la vocazione culturale e quella popolare. – spiega Matteo Cavezzali -. Avremo anche quest’anno così difficile ospiti nazionali e internazionali per aprire lo sguardo sul passato per poter vedere in maniera diversa il nostro futuro. Le problematiche legate all’emergenza sanitaria sono state lo stimolo per trovare nuove soluzioni. Scegliere un luogo accogliente, con l’atmosfera giusta e adatto all’argomento attorno a cui ruota l’incontro o lo spettacolo è da sempre uno dei punti di forza del festival, e questa scossa anziché demoralizzarci ci ha dato lo stimolo per inventare nuove soluzioni e rinnovarci, tenendo ferma la priorità di fare gli incontri dal vivo”.

L’anteprima sarà l’8 giugno con la premio Nobel Olga Tokarczuk, in dialogo con Cavezzali, e accompagnata dalla jazz band polacca High Definition Quartet realizzato in collaborazione con l’Istituto di Cultura Polacco di Roma.

Seguiranno a luglio incontri con moltissimi ospiti da Daria Bignardi, che aprirà il festival il 1 luglio, Amelié NothombNicola Lagioia, Teresa Ciabatti, Massimo Carlotto, Antonella Lattanzi, Camilla Boniardi, Stefania Auci, Loredana Lipperini, con approfondimenti sul mondo classico assieme a Eva Cantarella sull’antica Grecia, Nadia Fusini su Shakespeare e Paolo Pellegrini su Dante, alle parole della musica con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e Francesco Bianconi dei Baustelle, alla filosofia con Emanuele Coccia sul concetto di casa, Ilaria Gaspari sulle emozioni, Jennifer Guerra sull’amore al tempo del consumismo, Maura Gancitano e Andrea Colamedici sulla filosofia applicata alla vita quotidiana, all’arte con Elisabetta Rasy sulle donne che hanno rivoluzionato la pittura e la fotografia e Riccardo Falcinelli sul idea di figura dal Rinascimento a Instagram, sull’editoria con Sandro Ferri e Sandra Ozzola di e/o edizioni e Matteo B Bianchi su come esordire, sulla scienza con Francesco Guglieri, sul Giappone con Laura Imai Messina, con un tributo a Olindo Guerrini di Renzo Cremante e Giovanni Bellosi, sulla comicità con Maccio Capatonda e Le Coliche, sul teatro con Marco Baliani, Elio Germano e Chiara Lagani chiuderanno il festival il 27 luglio.

Come di tradizione il festival terrà gli ultimi cinque appuntamenti in cinque luoghi iconici delle Dolomiti della Val di Fassa in Trentino nella appendice ScrittuRa sulle Dolomiti, tra gli ospiti anche Reinhold Messner.

Il festival è realizzato con il sostegno di Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e la collaborazione di Istituzione Biblioteca Classense, Ravenna Festival, Bronson Produzioni, Caffè Letterario di Lugo, Teatro Binario, Libreria Dante di Longo e Libreria Alfabeta.

www.scritturafestival.com