Quantcast

Potere al Popolo sull”Ex Ostello Dante: il progetto di CAR deve essere il primo di tanti altri

“Abbiamo seguito in questi giorni il dibattito che si è aperto sull’utilizzo del ex Ostello Dante che da tempo è in stato di degrado:  lo sgombro e le varie proposte di utilizzo venute avanti sulla stampa – dichiara Gianfranco Santini, Candidato Pap a Sindaco di Ravenna -. Tra queste ovviamente non poteva mancare chi vuole regalare un bene pubblico agli “esperti del settore” (leggere imprenditori privati) o vaghi usi. Una sola proposta, invece ci ha colpito subito, quella del Collettivo Autonomo Ravennate (CAR). La riteniamo totalmente in linea con ciò che affermiamo”.

Nella loro lettera aperta gli aderenti al Collettivo chiedono “di esigere la ristrutturazione dello stabile per poter organizzare uno spazio comunitario. Alcuni esempi: Dormitorio sociale, Accoglimento studenti fuori sede, Accoglienza donne con prole in difficoltà e/o famiglie in momentaneo stato di bisogno, Mensa a prezzo politico, Concerti, presentazioni di libri, assemblee pubbliche…”.

“Il CAR è attivo nel quartiere Darsena, in cui è localizzato l’ex Ostello e ritiene che questo uso sia un risposta alle carenze non solo di quel quartiere (cosa prioritaria) ma in generale della città e del Comune. Ebbene lo riteniamo anche noi – dichiara Santini – Basta usare spazi pubblici abbandonati solo per usi commerciali privati e regalati agli “amici”  – sottolineano da PAP -. In periferia, nel forese e nei lidi  bisogna ricreare una rete di luoghi che facciamo superare l’idea di quartieri e paesi dormitorio e abbandonati a se stessi. Il progetto del CAR deve essere il primo di tanti altri”.