Quantcast

Musica a km zero. Al parco Mita di Faenza la prima sagra della pizza fritta con i Caveja e le Emisurela

Venerdì 24 settembre dalle 19 alle  23 il Parco Mita di Faenza si riempie dei sapori della tradizionale pizza fritta. Un percorso abbinato ai Parchi che vuole recuperare le tradizioni dei prodotti tipici del territorio, prima tra tutte proprio la pizza fritta, un elemento caratteristico di Faenza e della Romagna, che rischia di perdersi nell’era della globalizzazione dei cibi fast food tutti uguali in ogni angolo del pianeta.

Tale iniziativa, a cura della Casa della Musica e del Centro Sociale Casa Mita, arriva dopo la bella iniziativa musicale svoltasi al Parco di Piazza San Francesco che con il Trio italiano ha raccolto fondi di solidarietà per più poveri a favore dell’Associazione La Piccola Betlemme.

Venerdì 24 settembre al parco si esibiranno due realtà musicali giovani faentine tutte legate all’innovazione e alla tradizione insieme. Suoneranno in set acustico i Caveja, uno straordinario ensemble faentino di sette elementi che ha spiccato per le sue doti di freschezza, originalità e inventiva e che ha appena stravinto la trentacinquesima edizione di Faenza Rock.  Con loro ci sarà l’ensemble folk delle Emisurela, vincitrici del contest Il Liscio nella Rete, formato dalle sorelle Anna e Angela De Leo, musiciste faentine di grande qualità al violino e alla fisarmonica, già selezionate per il contest musicale per il Treno di Dante e che si sono già esibite con grande successo alla Grande Festa del Liscio di Forlì e alla Notte del Liscio di Gatteo, facendo circuitare la bontà della musica Made in Faenza.

“La Sagra della Piadina Fritta vuole diventare un appuntamento fisso per valorizzare un prodotto tipico faentino” spiegano da Centro Mita e Casa della Musica,dando appuntamento per venerdì 24 settembre al Parco Mita dalle 19 alle 23. Sara’ presente un punto ristoro e gastronomico.
Per informazioni: 0546.26268 e 0546. 606756