Quantcast

A Roseto i Raggisolaris arrivano ad un passo dalla vittoria

Più informazioni su

Con grande merito la Liofilchem Roseto si aggiudica una partita combattuta fino alla fine, ma il momento più bello della giornata è stato la standing ovation che il pubblico ha dedicato nel prepartita a Simone Pierich, in maglia rosetana dal 2018 al 2020 vestendo anche i gradi di capitano. Un gesto stupendo di sportività e di passione che vorremmo sempre vedere non solo nella pallacanestro.

I Raggisolaris partono contratti e non trovano la via del canestro, ma sotto 2-19 arriva una grande reazione. La difesa diventa intensa con una zone press che imbriglia Roseto facendole perdere il ritmo soprattutto in attacco. Ballabio e Aromando guidano la rimonta poi è Ugolini a siglare la tripla del 31-27 che riapre definitivamente il match. La Liofilchem rialza la testa e ritorna avanti di una decina di punti, ma ormai i faentini sono entrati pienamente in partita e dimostrano di essere presenti anche se all’intervallo si trovano ad inseguire 38-51.

Nel terzo quarto il carattere dei Raggisolaris fa saltare il banco e con Ballabio arriva il sorpasso: 58-57. Ancora una volta Roseto risponde al meglio affidandosi però ai tiri liberi e proprio dalla lunetta confeziona il 58-61 di fine terzo quarto. Il match è ormai all’insegna dell’equilibrio e dei colpi di scena e con Ugolini i romagnoli passano di nuovo a condurre 61-60. Nikolic allora diventa protagonista per il 65-60 poi i Raggisolaris costruiscono molti buoni tiri senza trovare fortuna e così a spostare l’inerzia verso Roseto è Ruggiero con due triple per il 77-65 al 38’. Faenza continua a lottare a testa bassa fino alla fine uscendo dal campo tra gli applausi.

TABELLINO

Liofilchem Roseto 79 – Raggisolaris Faenza 73 (29-14; 51-38; 61-58)

ROSETO: Gaeta ne, Zampogna 6, Turel 6, Mraovic, Di Emidio 4, Bassi 2, Ruggiero 11, Pastore 15, Amoroso 10, Nikolic 8, Serafini 17. All.: Quaglia
FAENZA: Bianchi ne, Siberna 1, Vico 5, Ballabio 28, Poggi 8, Reale, Morara, Petrucci 8, Ugolini 11, Aromando 12. All.: Serra
ARBITRI: Cattani e Cassiano
NOTE. Uscito per falli: Ugolini

Più informazioni su