Quantcast

Alla scuola “Bendandi” di Faenza riparte il progetto MozArt Now

L’IC “Faenza – San Rocco”, ospiterá nuovamente, in presenza, il corso gratuito del Progetto MozArt Now, rivolto alle classe prime della Scuola sec.1^ “Bendandi”,  promosso dalla Scuola di Musica Sarti in collaborazione con la Scuola Angelo Pescarini Arti e Mestieri e supportato dalla Regione Emilia Romagna.  Il progetto MozArt Now nasce dall’intenzione di favorire lo sviluppo dell’educazione musicale in senso creativo ed arricchire nel territorio l’offerta di educazione e pratica musicale, attraverso la promozione di relazioni tra la scuola di musica, le istituzioni scolastiche e altre risorse educative, formative e culturali del territorio, incoraggiando una cultura dell’inclusione.

Sappiamo – spiegano Dallas scuola – che il rapporto dell’uomo con il suono è di origine primordiale e che questa relazione influisce attivamente su ogni aspetto della vita dell’individuo. Non a caso le finalità già dei vecchi programmi scolastici, consideravano la musica come uno dei mezzi essenziali della comunicazione, linguaggio universale che contribuisce ad unire e ad affinare la dimensione intellettuale, affettiva, etica ed anche estetica dell’individuo. La musica, specialmente in età adolescenziale, svolge due funzioni: una sociale, ad es.: può essere all’origine della formazione di un gruppo o una conseguenza all’appartenenza di un gruppo, l’altra individuale, esplicando, anche, una funzione regolatrice dell’umore di un adolescente, il quale vive un periodo di vita caratterizzato da continue sfide, e inoltre plasma il ragazzo che durante l’adolescenza è alla ricerca di una propria identità. La musica, quindi, viene utilizzata come strumento nel processo di sviluppo dell’identità, dell’apprendimento, dell’autonomia, della creatività e della partecipazione di ciascun allievo e di ciascuno studente. La metodologia didattica vuole avvicinare i partecipanti ai linguaggi e alle tecnologie più avanzate della creazione musicale e delle arti visive, in un’ottica di multimedialità.

Si tratta di un progetto educativo unico nel suo genere – proseguono dalla scuola – che ha già permesso a un gran numero di studenti del territorio di produrre risultati estetici ed espressivi di grande qualità. Il Progetto MozArt, che si svolge già da vari anni in numerose scuole faentine di diverso ordine e grado, si propone di promuovere la creatività degli studenti in modo che al termine del corso ognuno di essi realizzi un’opera originale che verrà presentata al pubblico. La Dirigente Scolastica e le insegnanti di musica ringraziano per avere coinvolto i propri studenti in questo processo creativo fornendo così un’ occasione per dare voce alla propria capacità espressiva, per mettersi in gioco.