Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Ragazzi sempre senza mascherina sul treno Rimini-Faenza. Inciviltà e mancanza di rispetto

Vorrei segnalare un episodio di inciviltà e mancanza di rispetto.

Qualche tempo fa sulla linea ferroviaria Rimini Faenza, alla stazione di Granarolo Faentino sono saliti un gruppo di ragazzi, studenti delle superiori, tutti senza mascherina o con la mascherina abbassata.  Quando gli ho fatto presente che sarebbe stato il caso di indossarla correttamente, mi hanno risposto di non rompergli le scatole ( ovviamente utilizzando un altro termine).

Dal quel giorno quando salivano sul treno si divertivano a togliersela  ironizzando sull’essere No vax , facendomi il verso o facendo partire registrazioni dal telefonino con bestemmie e parolacce, come se si trattasse di una provocazione o una sfida.

Oggi, mentre ero in prossimità delle porte, in attesa di scendere alla stazione, mi si sono avvicinati, senza rispettare neppure la minima distanza di sicurezza, in due senza mascherina, ridendo come se fosse un gioco.

Mi chiedo se queste persone leggano le notizie, si rendano conto che i contagi sono in aumento e quello che tutti stiamo rischiando in questo momento. Alla loro età dovrebbero avere un briciolo di cervello, sul treno ci sono le telecamere, sarebbe forse opportuno individuarli e fargli capire la gravità delle loro azioni.

Lettera firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano

    Pienamente d’accordo. Bisognerebbe farlo capire a loro, senza dimenticare i loro genitori. Grazie per la lettera.

  2. Scritto da AP

    Il problema è puramente sociale , siamo ad un punto di non ritorno qua se non si agisce diversamente. Per me servirebbe il “pugno duro” in qualche caso con certi disagiati come quelli che descrive.
    Ad esempio i controlli dove sono? Tanto basta pagare le tasse no?

  3. Scritto da Lucio

    Allora poi…

    Più che altro, con una bella multa capirebbero (forse) di più. Specie se a pagarla dovessero essere i loro genitori, che sicuramente gli spiegherebbero meglio il concetto.

    😉

  4. Scritto da Luca Casadio

    Ho notato anch’io un preoccupante aumento dell’arroganza e della prepotenza dei giovani d’oggi. Per fortuna non sono tutti così, ma nel cesto delle mele ci sono diversi frutti marci; le mascherine non ben indossate rappresentano soltanto la punta dell’iceberg di questo fenomeno in crescita.
    Di questo passo il nostro futuro è messo male.