Giallorossi schiacciasassi al Benelli. Undicesima vittoria casalinga: 3-1 contro la Correggese foto

Più informazioni su

Un Ravenna cinico e letale dimostra di riuscire ad essere efficace anche quando non riesce il solito gioco di possesso conquistando un’altra vittoria casalinga, l’undicesima. Giallorossi bravi nel sapere soffrire e mantenere i nervi saldi nei momenti migliori di una Correggese che è venuta al Benelli a giocare a viso aperto, sfiorando il pari nella ripresa.

La cronaca della gara vede i ragazzi di Dossena subito avanti al 5’ minuto, intuizione di Spinosa che batte rapidamente una punizione mettendo Saporetti solo davanti al portiere, la punta giallorossa non si fa pregare ad aumentare il proprio bottino di reti e segna con freddezza. Non sta a guardare la Correggese, che cerca il pareggio con due squilli di Cali, il primo su girata improvvisa da dentro l’area che Botti devia sulla traversa con ottimo riflesso, il secondo con una botta mancina da fuori area che sibila vicino all’incrocio.

La partita è vivace e giocata a viso aperto da entrambe le squadre, al 36’ è il Ravenna che dimostra però ancora una volta il cinismo della grande squadra. Su corner avversario Ercolani recupera palla e lancia Guidone in profondità a campo aperto, una volta entrato in area il capitano giallorosso viene steso dal portiere ospite con l’arbitro che indica il rigore ed ammonisce lo stesso mora Mora. Sul dischetto di nuovo impeccabile Saporetti, 19° gol in campionato e doppio vantaggio per il Ravenna.

Nella ripresa la Correggese parte subito a mille e dopo solo due minuti riapre la gara, situazione confusa nell’area giallorossa, con la difesa che non riesce a liberare, si inserisce Pupeschi che trova Simoncelli al centro dell’area piccola pronto a depositare in rete.

Il Ravenna però non sta a guardare e prova subito a riallungare, ci vuole tutto il mestiere di Mora ad allungare in angolo il colpo di testa di Antonini Lui e negargli la gioia del gol. Sugli sviluppi del corner il pallone arriva a Calì che colpisce, ma trova di nuovo Mora alla deviazione in angolo. Il Ravenna non trova il colpo del KO e la Correggese prende coraggio, di nuovo con Calì che fa un cross basso dalla destra che attraversa tutta l’area piccola e si stampa sul palo.

Lo spavento del pari mancato risveglia i giallorossi che riprendono il pallino del gioco e confezionano con un’azione da manuale il 3-1 che chiude i giochi, palla condotta da Saporetti che serve Haruna inseritosi con tempismo perfetto, il laterale nigeriano alza la testa e trova Guidone che all’altezza del dischetto non perdona con un diagonale a fil di palo.

Allo scadere una nuova occasione per la Correggese per riaprirla nuovamente ma Calì da buona posizione non trova lo specchio.

Giallorossi che pur non nella migliore versione della stagione riescono ad allungare a 7 la striscia di vittorie consecutive, dimostrando ancora una volta una solidità casalinga straordinaria, con solo il Sasso Marconi che fino a qui è riuscito a portare a casa punti dal Benelli, Sasso Marconi che curiosamente sarà il prossimo avversario nella trasferta di domenica, un motivo in più per cercare di allungare ancora la striscia di vittorie.

Più informazioni su