La Cassa di Ravenna S.p.A. ha aderito all’Accordo Quadro “per la prevenzione e il contrasto del fenomeno dell’usura”

La Cassa di Ravenna S.p.A. ha aderito all’Accordo Quadro promosso tra il Ministero dell’Interno e l’Associazione Bancaria Italiana “per la prevenzione e il contrasto del fenomeno dell’usura”, alla luce dei nuovi scenari sociali ed economici e dell’esigenza di configurare più idonei strumenti in favore di famiglie e imprese in difficoltà o sovraindebitate.

In particolare l’Accordo Quadro promuove un aggiornamento degli impegni assunti con la sottoscrizione dell’originario Accordo Quadro del 2007.

La Cassa ha aderito all’Accordo Quadro istituendo e indicando il “facilitatore-referente informativo” antiusura, che avrà il compito di promuovere la più ampia conoscenza degli strumenti di prevenzione e di solidarietà prevista agli artt. 14 e 15 della legge n. 108 del 1996, mediante periodici incontri info-formativi.

La Cassa di Ravenna Spa prosegue così, con impegno, adottando tutte le misure più idonee e utili per contrastare con sempre maggiore efficacia il rischio di espansione del fenomeno dell’usura, piaga che mina le sane fondamenta della convivenza civile e sociale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.