Via Carraia Vangaticcio, strettissima e senza illuminazione. Ancisi (LpRa): “Necessario trovare soluzioni”

Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna – Polo civico popolare, ha presentato un’interrogazione al Sindaco di Ravenna per chiedere che vengano trovate soluzioni ai problemi di via Carraia Vangaticcio.

“Via Carraia Vangaticcio si trova tra Madonna dell’Albero e San Bartolo, frazioni a pochi chilometri dal centro città  – spiega Ancisi -. La via connette via Dismano a via Cella e si trova ad un paio di chilometri dalla statale Adriatica”.

“Nacque come privata, ma divenne comunale oltre 20 anni fa. È una strada normalmente abitata, oggi da 35 residenti, compresi 7 ultrasettantenni. È comunque oggetto di un traffico “esterno” non trascurabile, sia come arteria di connessione tra due importanti strade provinciali, sia per la folta clientela dell’agriturismo, sia ovviamente per i mezzi agricoli” prosegue il Capogruppo, elencando alcuni problemi: “totale mancanza d’ illuminazione; di sera la strada è completamente buia, creando non pochi problemi di sicurezza e favorendo la criminalità. Inoltre, in caso di maltempo si pone a rischio la sicurezza stradale. La seconda criticità riguarda l’imboccatura da via Dismano: è strettissima, tanto da non consentire il passaggio delle operatrici agricole (mietitrebbie, ecc.).

Ancisi, oltre ad indirizzare l’interrogazione al Sindaco, pone in indirizzo anche la sede del Consiglio territoriale di Ravenna Sud, affinché il problema della pubblica illuminazione figuri tra le priorità degli interventi; e il dirigente del servizio Mobilità e Viabilità per segnalargli direttamente il problema della strettezza dell’imboccatura della strada in oggetto con via Dismano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da armando

    Non me ne vogliano gli abitanti di questa carraia, ma mancanza di illuminazione e strettezza della strada, per me, non sono prioritarie rispetto ad altre VIE anche piu’ importanti e trafficate (via argine destro Ronco, Madonna dell Albero), dove l’altro giorno per il grave incidente stradale che ha bloccato la Ravegnana x diverse ore, è stato uno dei modi per raggiungere Forli e Ravenna….

  2. Scritto da Alvaro Ancisi

    Armando,
    1) certo, tante altre strade hanno problemi anche più gravi.
    2) Non è però posto il problema della sicurezza del fondo stradale o della viabilità, bensì la mancanza anche solo di un punto luce.
    3) Si accenna anche, come secondario, il fatto che dall’incrocio con via Dismano non passano i mezzi agricoli, su una strada quasi interamente ad economia agricola.
    4) E comunque, l’interesse politico è conseguente al fatto che quei cittadini non hanno mai avuto risposta alle loro segnalazioni, che invece è dovuta. Lo deve dire l’amministrazione cosa intende fare o non fare e perché. C’è chi è pagato solo per dare risposte, a cominciare dal Gabinetto del Sindaco dove le persone sono assunte per scelta politica, ma non solo loro. Il discorso sarebbe lungo. Certo non ci divertiamo a chiedere risposta noi che questo “lavoro” lo facciamo con le nostre mani a titolo di volontariato ed ogni giorno ne riceviamo più richieste, la maggior parte “lavorata” con interventi diretti sui servizi interessati.
    Cordialmente.