Riolo Terme, prima fase sperimentale della raccolta porta a porta: dati positivi, superata la soglia del 50% di differenziata

Quasi tutti i cittadini hanno ricevuto i bidoncini per la raccolta porta a porta e già dalle prime settimane il sistema, seppur complesso e articolato su tre diverse modalità in base alla zona di residenza, è stato ben interpretato, si legge nella nota del Comune, dai cittadini riolesi.

Il primo dato di monitoraggio disponibile a fine giugno, dopo meno di tre settimane dall’avvio della sperimentazione, è senza dubbio positivo: è stata infatti superata abbondantemente la soglia del 50% di differenziata e questo dato continua a crescere in maniera costante.

Nelle prossime settimane in città saranno inoltre eliminati definitivamente i vecchi cassonetti dell’indifferenziata.  “Questo momento sarà contemporaneamente quello di maggiore impatto e di miglior effetto sulla differenziazione dei rifiuti.” – afferma la vice sindaca di Riolo Terme Francesca Merlini – “Risulta pertanto indispensabile utilizzare quest’ultimo periodo, che ci separa dalla rimozione dei cassonetti dell’indifferenziata, per familiarizzare definitivamente con il nuovo sistema”.

I cittadini che ancora non dispongono delle dotazioni per la raccolta differenziata, devono recarsi all’Isola Ecologica di via Ripa oppure telefonare al numero verde 800.999.500(attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00, sabato dalle 8.00 alle 18.00).

“Siamo certi che i riolesi” – conclude la vice sindaca Merlini – “sapranno affrontare al meglio quest’ultimo sforzo, necessario per passare definitivamente al nuovo sistema di raccolta differenziata. Solo così, infatti, si potranno rispettare gli obblighi imposti dalla normativa vigente sulla percentuale di rifiuti differenziati, che per il nostro comune corrispo