Alla scoperta del fiume Lamone: quasi ultimato il percorso riqualificato tra Bagnacavallo, Russi e Ravenna fotogallery

Più informazioni su

Sarà ultimato nelle prossime settimane il progetto di riqualificazione dei percorsi di fruizione lungo il fiume Lamone, che mira a valorizzare il patrimonio ambientale e paesaggistico, storico e culturale del territorio, a scopo didattico, ricreativo e turistico, mediante l’integrazione di interventi di miglioramento strutturale, ampliamento degli itinerari naturalistici e azioni di comunicazione.

L’operazione, presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio a Ravenna, è interamente finanziata, con uno stanziamento di 180mila euro, dai fondi europei del Programma di sviluppo rurale regionale 2014 – 2020, attraverso il Gruppo di azione locale (Gal) Delta 2000. Il Comune di Ravenna ha ottenuto il finanziamento quale capofila del progetto, candidandolo, insieme con i Comuni di Bagnacavallo e Russi, al bando “Interventi di qualificazione e miglioramento della fruizione di spazi naturali, vie d’acqua, aree storico-archeologiche e aree pubbliche a fini turistici, ricreativi, sociali”.

“L’obiettivo primario – hanno dichiarato gli assessori all’Ambiente dei Comuni di Ravenna, Bagnacavallo e Russi Gianandrea Baroncini, Caterina Corzani e Alessandro Donati – è favorire la conoscenza di un corridoio ecologico di grande valore naturalistico come il fiume Lamone, attraverso la possibilità di viverlo come percorso ciclo-pedonale, caratteristico di un turismo “dolce” e rispettoso della natura in una zona strettamente connessa al parco regionale del Delta del Po, aumentandone così l’attrattività come luogo per lo svolgimento di attività all’aria aperta e favorendo anche il senso di appartenenza della popolazione del territorio”.

“Il progetto – hanno continuato gli amministratori – è una parziale ma concreta espressione degli obiettivi esplicitati nel ‘Manifesto delle Terre del Lamone’, sottoscritto nel 2017 dalla Regione Emilia Romagna e da tutti i Comuni che si trovano lungo il fiume, che prevede azioni coordinate fra le amministrazioni per valorizzare il territorio idealmente e fisicamente connesso dal corso del Lamone”.

“Inoltre – hanno concluso -, tali azioni sono coerenti con gli obiettivi della nuova ‘Destinazione Turistica Romagna’, che mira a destagionalizzare il turismo costiero e ad aumentare i luoghi visitati sul territorio collegando il mare all’entroterra. Il percorso lungo il Lamone si inserisce perfettamente in questo contesto, giacché un fiume unisce naturalmente località diverse lungo un percorso facilmente riconoscibile”.

Gli interventi in corso riguardano la riqualificazione degli itinerari ciclopedonali presenti lungo il percorso del fiume e in tutte le zone naturali nord del comune di Ravenna, comprese aree di grande pregio naturalistico come l’oasi di Punte Alberete, Valle Mandriole, la piallassa Baiona e la pineta di San Vitale, tramite l’implementazione e il rifacimento della cartellonistica e della segnaletica informativa a partire da una nuova veste grafica e nuovi contenuti, con fotografie e didascalie in italiano e in inglese. Sono oggetto di risanamento gli arredi urbani (panche, tavoli, tettoie, bacheche, porta-biciclette, staccionate) presenti nelle piazzole attrezzate lungo il percorso dell’argine del fiume, nonché il capanno e le schermature per il birdwatching presenti a Punte Alberete.

Tutte queste azioni sono accompagnate da una campagna di comunicazione e promozione dedicata, così da innescare un positivo sviluppo turistico e diffondere l’interesse per la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente.

Tale campagna prevede la diffusione di materiali cartacei caratterizzati da una precisa identità grafica, coordinata con la nuova cartellonistica, quali un pieghevole ed una mappa che evidenziano le opportunità di fruizione del territorio e i punti di interesse raggiungibili attraverso i percorsi stessi. Saranno distribuiti durante gli eventi di presentazione del progetto e disponibili negli uffici di promozione e accoglienza turistica.

Sempre nell’ambito della campagna di comunicazione sono stati realizzati alcuni video, per far scoprire le bellezze dei paesaggi e stimolare la curiosità verso luoghi ancora poco conosciuti ma ricchi di fascino. Tali video saranno promossi sulle principali piattaforme digitali e sui siti Internet dei Comuni: http://bit.ly/lamoneravenna, http://bit.ly/lamonebagnacavallo

Sono previsti inoltre alcuni eventi di promozione rivolti alla cittadinanza, ai turisti e ai portatori di interessi, oltre ad una mostra fotografica itinerante nella quale saranno esposte immagini del servizio fotografico professionale realizzato per la nuova cartellonistica.

In particolare, il progetto verrà illustrato sabato 28 settembre alle 16.15 alla Biblioteca comunale di Russi e venerdì 4 ottobre alle 19.30 all’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Vilanova di Bagnacavallo.

La mostra itinerante, invece, si terrà a Ravenna, a palazzo Rasponi 2, dall’ 1 al 7 ottobre (orari 10 -13 e 15 – 19); all’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo dal 9 al 15 ottobre (orari di apertura dell’Ecomuseo); alla Biblioteca comunale di Russi dal 18 al 23 ottobre (orari di apertura della biblioteca).

Più informazioni su