Ancora un’escursione alla scoperta del Parco del Loto di Lugo con Legambiente

Proseguono gli eventi organizzati dal circolo Legambiente A. Cederna alla scoperta delle aree naturali che sorgono lungo il Canale dei Mulini. Domenica 29 settembre sarà la volta del “Parco del Loto” di Lugo e del “Ponte delle Lavandaie”. L’appuntamento è alle 16 all’ingresso di via Brignani.

“Il Parco del Loto – ha spiegato Yuri Rambelli, presidente del circolo Legambiente “A. Cederna” – è un’ex cava di argilla, successivamente riconvertita a specchio d’acqua per la coltivazione del fiore di loto. L’area, ceduta poi al Comune di Lugo, è stata trasformata in un parco di circa 8 ettari dalle caratteristiche semi-naturali in quanto, pur trovandosi praticamente circondata dall’urbanizzazione, costituisce un piccolo mondo a sé stante, dove l’ambiente vegetale si è riappropriato a suo piacimento dell’area, richiamando così anche gli animali (insetti, anfibi, uccelli) che in questa vegetazione fluvio-lacustre-ripariale trovano il loro habitat naturale. Il parco, assieme a questo tratto di canale e al Bosco di Fusignano, fa parte di un’area di riequilibrio ecologico, cioè di un particolare tipo di aree protette create per preservare ambienti naturali o seminaturali che sorgono a ridosso dei centri abitati”.

Oltre al parco, l’evento organizzato da Legambiente, prevede la passeggiata lungo il Canale dei Mulini, per un tratto di circa 700 metri tra via De’ Brozzi, dove sorgeva il Mulino Figna, e il “Ponte della Lavandaie”, così chiamato per via dei gradoni tutt’ora visibili che arrivano fino all’acqua e venivano utilizzati fino agli anni ’50 per lavare i panni. Si tratta di uno dei punti più belli del canale, ornato su entrambi i lati da una rigogliosa fascia boscata.

Oltre a spiegare le caratteristiche dell’area e delle piante che la caratterizzano, la visita sarà anche l’occasione per illustrare il nuovo dépliant realizzato dall’associazione con il contributo di Coop Alleanza 3.0 per raccontare la storia del Canale dei Mulini di Castel Bolognese, Lugo e Fusignano: un’eredità storica ed un percorso turistico naturale che attraversa la “Bassa Romagna”. L’opuscolo è disponibile presso Legambiente e i punti vendita Coop di Alfonsine, Fusignano e Lugo.

Sul sito www.terramagazine.it sono disponibili i video realizzati da Legambiente e la vasta galleria fotografica realizzata durante le escursioni.

La visita è gratuita. In caso di maltempo l’iniziativa sarà replicata il 6 ottobre, sempre alle 16.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BARUZZI LUCIANO

    MA CHI HA VOLUTO IL PARCO DEL LOTO????? MA GLI ATTIVISTI DELL ALLORA WWF LUGO CHE IN SILENZIO CONTINUANO IN POCHI A BATTERSI PER L AMBIENTE RICHIAMANDO SEMPRE L UNITà CON TUTTI PER IL BENE COMUNE IN ROMAGNA-IN ITALIA-NEL PIANETA TERRA–GRAZIE LUCIANO BARUZZI LUGO