Strage di volatili, zone sotto sequestro nella Valle della Canna

Nella mattinata di martedì 8 ottobre 2019, alcuni cacciatori si sono recati nella Valle della Canna recuperando i corpi di migliaia di volatili in stato di decomposizione. Alcuni uccelli sono invece sopravissuti, venendo affidati ad un veterinario (nella foto) che, dopo aver disposto le prime cure sanitarie ha infine trasportato gli animali con possibilità di recupero al centro Amici degli animali.

Sul posto è arrivato anche il procuratore capo Alessandro Mancini, accompagnato dal colonnello della Forestale di Ravenna Giovanni Naccarato e dalla comandante della Polizia provinciale di Ravenna Lorena Mazzotti. Diverse zone della Valle sono state ispezionate e, alcune di queste, sono state messe sotto sequestro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi Arcozzi

    Ennesima presa per i fondelli zone sotto sequestro di cosa tutti morti sotto sequestro vanno messi stipendio e beni dei responsabili se si fa sul serio altrimenti è solo fumo e pres per il c…..

  2. Scritto da Alan

    Lamone, Rivalone e canàletta anic a pochi mt,
    Scommetto che gli amministratori del Parco ,compreso il sindaco manco sapesse cosa è dove si trovasse la valle della canna, pensare che una volta era piena di lucci..