Maria Cecilia hospital di Cotignola in Irccs, manca ancora stabilizzazione ricercatori

Prosegue l’iter per il riconoscimento in Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) per il Maria Cecilia Hospital di Cotignola. L’assessorato regionale alla Sanità ha riferito in un’informativa in commissione Politiche per la salute e politiche sociali (presieduta da Paolo Zoffoli) che la struttura ravennate (che ha funzioni di alta qualificazione sulle attività assistenziali di ricerca e di formazione nell’ambito delle discipline cardiovascolari) sta recependo le indicazioni arrivate dall’Assemblea legislativa regionale.

L’Assemblea, con l’approvazione di un ordine del giorno, ha infatti chiesto al Maria Cecilia Hospital di dettagliare l’ambito nel quale viene concentrata l’attività di ricerca, di individuare gli effetti della ricerca in termini di trasferimento di conoscenze e di stabilizzare e di ampliare l’organigramma dei ricercatori. Solo l’ultimo punto, sull’ampliamento dell’organigramma e sulla stabilizzazione degli operatori, non è ancora stato totalmente completato.

Il via libera al riconoscimento dovrà comunque arrivare dal ministero. Paolo Calvano (Pd), Silvia Prodi (Misto) e lo stesso presidente Zoffoli hanno ribadito la necessità del rispetto delle prescrizioni fissate dall’Assemblea.