Sanità E-R, liste d’attesa troppo lunghe? Ausl replica: “Tempi negli standard”

Ausl Romagna replica brevemente al comunicato della Lega pubblicato oggi anche dal nostro giornale: “In merito a quanto attribuito al signor Stefano Morettini, rispetto ad una visita endocrinologica, l’Azienda fa presente che senza alcun elemento identificativo non è possibile dare risposta puntuale al caso sollevato. Si può però di certo affermare che, ad oggi, grazie anche alle politiche intraprese a seguito delle indicazioni e degli investimenti regionali, nell’ambito territoriale ravennate, a anche nel territorio cittadino di Ravenna, i tempi d’attesa per una visita endocrinologica non urgente rispettano gli standard previsti nelle linee guida, vale a 30 giorni trattandosi di visita che diventano 60 per gli esami strumentali. A meno che l’utente non chieda espressamente di effettuare la prestazione in una specifica struttura, nel qual caso i tempi possono anche dilatarsi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da agi62

    Visita nei 4 mesi di attesa…
    siamo proprio sicuri che sia tutto normale?